Sanità 4.0: referti a casa e consulenza alle imprese Lifebrain acquista 5 punti prelievo nel Bassanese

Si allarga capillarmente la rete dei punti prelievo nell’area del Bassanese con l’acquisizione del gruppo Lifebrain, leader in Italia nel settore della medicina di Laboratorio, in Veneto. Lifebrain ha concluso in questi giorni l’acquisizione del Laboratorio Biomedica e dei suoi 4 punti prelievo, due a Bassano, gli altri a Marostica, Rosà a Cassola.
Si tratta di realtà consolidate e apprezzate dai pazienti che dagli anni Novanta operano nel territorio e che nel concetto di “rete” troveranno un maggior impulso per offrire ai cittadini un servizio di diagnostica di laboratorio facilmente accessibile e con standard di altissimo livello, con la possibilità di ottenere in brevissimo tempo i risultati degli esami online.
La rete veneta di Lifebrain conta oggi 31 i centri tra Laboratori e punti prelievo dislocati sia in centro che in periferia, per offrire un servizio sempre più alla portata del cittadino.
Le strutture Biomedica del Bassanese rappresentano un punto di riferimento storico per il territorio, presenti da quasi un trentennio, supportano un bacino di 43mila i pazienti. Si rivolgono agli abitanti di diverse province di Vicenza con i 2 punti prelievo a Bassano del Grappa e gli altri nei paesi di Marostica, Rosà e Cassola.
Biomedica ha mantenuto negli anni elevati standard di qualità e che ha continuato a offrire, pur non essendo convenzionata, nel tempo una gamma completa di servizi al cittadino; circa 250mila esami ogni anno, con una media di oltre 21.000 esami ogni mese.
Il laboratorio con i suoi punti prelievo distribuiti a Bassano del Grappa, Rosà, Cassola e Marostica offre alla popolazione l’accesso veloce, senza ricetta e senza prenotazione alle analisi del sangue.
Sono previsti check-up mirati alla prevenzione e al controllo delle varie patologie. Oltre a fornire servizi alle imprese.
Entro l’anno Biomedica entrerà in rete con il Laboratorio Sirio di Conegliano. Questo garantirà un ulteriore ampliamento delle opportunità per i pazienti.


Rispondi