Efficientamento energetico, 6 mesi di proroga per presentare le carte

E’ stata concessa una proroga fino ad un massimo di 6 mesi al termine, scaduto il 21 dicembre, per presentare la rendicontazione delle spese sostenute a seguito dell’erogazione dell’acconto del 40% del contributo concesso con il bando a favore di interventi realizzati da enti locali per l’efficientamento energetico di edifici di proprietà pubblica a destinazione non residenziale. Lo ha deciso la giunta regionale con un provvedimento congiunto degli assessori alla programmazione dei fondi europei Federico Caner e all’energia Roberto Marcato.

L’assessore Marcato sottolinea che lo stesso Piano Energetico Regionale dà particolare rilievo alle strategie e agli interventi per la diffusione delle fonti rinnovabili, dell’efficienza e del risparmio energetico e, come logico corollario, la tutela dell’ambiente e delle risorse naturali. In sintonia con questi indirizzi, la misura proposta prevede specificamente il sostegno a interventi realizzati da enti locali per l’efficientamento energetico di edifici di proprietà pubblica a destinazione non residenziale. Questa tipologia di interventi viene finanziata mediante l’utilizzo dei fondi stanziati nell’ambito dell’asse 4 del POR FESR 2014-2020”.

Hanno potuto presentare domanda i Comuni, le Unioni di Comuni o associazioni di Comuni mediante convenzione, che svolgano in forma associata la gestione del patrimonio edilizio; i Consorzi fra enti locali con esclusione di quelli che gestiscono attività economiche nell’accezione comunitaria; le Unioni Montane; le Province e la  Città Metropolitana.

A causa di una serie di ritardi di carattere tecnico sono pervenute diverse richieste di modifica dei termini temporali per la rendicontazione. La giunta veneta ha autorizzato quindi gli uffici regionali competenti a concedere ai beneficiari la possibilità, dietro richiesta, di presentare la rendicontazione delle spese sostenute per l’erogazione dell’acconto del 40% del contributo concesso. Tale proroga non potrà essere superiore ai 6 mesi e pertanto fino al 21/06/2018. Rimane invece confermato il termine del 30/09/2018 per la presentazione della rendicontazione ultima delle opere realizzate e della contestuale richiesta di erogazione a saldo del contributo.

Rispondi