A Vicenza la Befana è bellissima e arriva a cavallo con dolci per i bimbi e vin brulé per i grandi

L’immagine della befana vecchia e brutta, che arriva con la scopa, è stata messa in soffitta. Quest’anno, infatti, Coldiretti Vicenza, con il mercato coperto di Campagna Amica, aperto ogni sabato dalle 9 alle 18 in via Cordenons 4 (davanti al Liceo Pigafetta), propone una befana giovane ed attraente. E per di più arriverà in groppa ad uno splendido cavallo di razza Paint, con al fianco due gerle colme di dolciumi per i bambini della città.

“Abbiamo pensato ad un evento affascinante e di effetto – spiegano il presidente provinciale di Coldiretti Vicenza, Martino Cerantola ed il direttore Roberto Palù – così analizzando le aziende vicentine è emersa un’eccellenza, l’allevamento di cavalli Rodeghiero di Molvena, ubicato in una splendida collina con una straordinaria vista e numerosi cavalli allevati dalla giovane Eva e dalla sua famiglia”. Così è nata l’idea della befana a cavallo, che in alcune città del Centro Italia è una tradizione consolidata, ma in Veneto una prima assoluta. Una novità che porterà il risveglio di una tradizione, con una rivisitazione agricola d’obbligo, per Coldiretti, con la befana Eva a cavallo che, a partire dalle 15, attraverserà il cuore della città, compiendo un anello con partenza da piazza San Lorenzo, via Cordenons, corso Palladio, corso Fogazzaro e ritorno. Naturalmente una befana generosa, perché ai bambini in città distribuirà dolciumi e tanta allegria. Al ritorno in piazza San Lorenzo, nell’area antistante il mercato coperto di Campagna Amica, invece, verrà distribuito del vin brulé per riscaldare il cuore e l’atmosfera nella giornata dell’Epifania, che annuncia la fine delle festività. “Con il mercato coperto di Campagna Amica intendiamo avvicinare i vicentini agli animali oltre che alla scoperta ed al consumo dei prodotti del territorio e di stagione. Un progetto che Coldiretti ha intrapreso da anni – sottolineano Cerantola e Palù – e che sta dando straordinari risultati, palesati non soltanto dai produttori, entusiasti della risposta dei vicentini, ma soprattutto dai consumatori, che apprezzano la possibilità di conoscere chi propone i prodotti, con la storia aziendale e le emozioni che ci stanno dietro”. Un appeal, quello dei prodotti a km0, evidente anche se si va a sbirciare dentro alle calze che molti vicentini stanno preparando per l’Epifania. In alcuni casi, addirittura, la calza è stata sostituita con un sacco in iuta, ben più capiente e comunque capace di celare il contenuto. Sì, perché il fascino della scoperta di cosa contiene la calza o il sacco attrae tanto i bambini quanto gli adulti. E così, all’interno della strenna si trova davvero di tutto, oltre ai tradizionali dolciumi ed all’immancabile carbone, insaccati, marmellate, miele, formaggi, prodotti da forno e tanto altro. “La scorsa settimana le richieste sono state molte – concludono Cerantola e Palù – alla pari ed in linea con i pacchi natalizi realizzati da Campagna Amica per sostenere le aziende delle aree terremotate ed i prodotti della biodiversità made in Italy. Un riscontro che ci attendavamo e che ci fa piacere, perché conferma che stiamo andando nella giusta direzione, incontro alla domanda del consumatore, pienamente soddisfatta dalle nostre imprese”. Per informazioni consultare il sito www.mercatovicenza.it.

(Foto di repertorio di un Pane e Vin a Valdobbiadene dal Bur della Regione Veneto)


 

Rispondi