La mezzosoprano Diletta Scandiuzzi nuova Giovane Eccellenza Patavina

Dopo lo scrittore padovano Matteo Righetto il Lions Club Padova Graticolato Romano continua la rassegna delle Giovani Eccellenze Patavine, questa volta nell’ambito musicale e più precisamente operistico con la mezzosoprano Diletta Scandiuzzi. La scelta dei Lions è stata quasi obbligatoria nei confronti della giovane cantante perché dettata da un cammino artistico alquanto prestigioso iniziato dopo il compimento degli studi (diploma in canto e pianoforte e due lauree: una in Tecniche artistiche dello spettacolo e una in Lingue all’Università di Ca’ Foscari).

A partire dall’acclamato debutto nella “Sonnambula” di Vincenzo Bellini al Festival di Santander, Diletta Scandiuzzi è stata protagonista nei più rinomati palcoscenici in Italia e all’estero quali il Petruzzelli di Bari, il Teatro Verdi di Trieste, il Teatro Comunale di Bologna, il Maggio Musicale Fiorentino, l’Opéra National de Paris, il Bunka Kaikan di Tokyo, il Théâtre du Capitole de Toulouse, l’Opéra de Nice, il Konzert und Theater St. Gallen, il Teatro Municipal de Santiago de Chile.

Dopo il saluto del presidente del Club Francesco Orlandi, Diletta Scandiuzzi si esibirà nell’aria di Rosina: “Una voce poco fa” da “Il barbiere di Siviglia” di Gioachino Rossini, accompagnata al pianoforte dal maestro Alberto Boischio. Anch’egli padovano, Alberto Boischio si è diplomato col massimo dei voti e la lode al Conservatorio Pollini di Padova, collabora al Gran Teatro La Fenice di Venezia in qualità di maestro di sala e palcoscenico ed è docente di Accompagnamento Pianistico e Pratica Vocale presso il Conservatorio “Antonio Buzzolla” di Adria.

La manifestazione, con cena, si terrà a Palazzo Zacco presso il Circolo Ufficiali in Prato della Valle 82, martedì 13 marzo alle ore 20.00. Il contributo è pari a 35 € ed è necessaria la prenotazione: pietrocasetta@pietrocasetta.it – 349 320 86 40


 

Rispondi