Padova, Piano urbano della mobilità sostenibile: è online il questionario

         Chi vive, studia, lavora o si muove nel territorio padovano potrà dare il proprio contributo per migliorare la mobilità del futuro. Fino al 9 aprile, infatti, è online un questionario che aiuterà la Provincia, il Comune di Padova e i Comuni della Conferenza Metropolitana di Padova (Co.Me.Pa) nel delicato compito di pianificare la gestione della mobilità di merci e persone attraverso il Pums – Piano urbano della Mobilità Sostenibile. Si tratta di uno strumento attraverso il quale cittadini e amministrazioni definiscono le strategie future con l’obiettivo di rendere le città più vivibili accrescendo la qualità della vita in generale. Il Piano è stato commissionato dal Comune di Padova in collaborazione con la Provincia e le amministrazioni locali riunite nel Co.Me.Pa. a un consorzio di imprese guidato da Trt Trasporti e Territorio.

         “Stiamo davvero lavorando molto insieme a Padova e ai Comuni della Conferenza metropolitana per dare a questo territorio i servizi che merita – ha spiegato il presidente della Provincia di Padova Enoch Soranzo –  credo che per i cittadini sia un’opportunità unica quella di farsi sentire e contribuire così a tracciare la rotta. Il questionario, infatti, sarà fondamentale per capire qual è la visione di chi vive, studia e lavora nel territorio padovano e per cogliere tutte le criticità. Come Provincia abbiamo inoltre sostenuto la spesa di oltre 45.000 euro per conto dei Comuni quale compartecipazione alla redazione del Piano. Direi che questa è la strada giusta per dare ai nostri cittadini e alle imprese servizi più moderni e innovativi che mettano al centro la sostenibilità ambientale e la qualità della vita”.

         L’accordo che ratifica l’estensione dell’attività del Pums anche ai Comuni della Co.Me.Pa. verrà ratificato nel prossimo Consiglio provinciale del 21 marzo.

         Il questionario è disponibile anche sul sito della Provincia di Padova (www.provincia.padova.it) oppure direttamente all’indirizzo http://bit.ly/questionario-pums. Dopo una prima parte dedicata ai dati del compilante (le risposte resteranno comunque anonime), nella seconda parte si potrà indicare come ci si sposta quando si va a scuola, al lavoro o a fare la spesa. Si potranno anche indicare i principali problemi riscontrati quando ci si muove a piedi, in bus, in bici o in automobile. Bastano pochi minuti per rispondere alle domande inserite.


 

Rispondi