E’ morto l’ex senatore udinese Giuseppe Tonutti, a palazzo Madama per 11 anni e già segretario nazionale amministrativo della Dc

 di Lucio Leonardelli*

Un altro lutto nella politica regionale del Friuli Venezia Giulia. E’ morto, infatti, all’età di 93 anni, nella sua abitazione di Fagagna, in provincia di Udine, Giuseppe Tonutti, senatore della Democrazia Cristiana dal 1976 al 1987, nonché segretario nazionale amministrativo del partito scudocrociato dal 1982 al 1986.

Nel corso della sua attività parlamentare è stato membro, tra le altre, della Commissione speciale Terremoto Friuli Venezia Giulia e della Commissione parlamentare d’inchiesta sulla strage di Via Fani, sul sequestro e l’assassinio di Aldo Moro e sul terrorismo in Italia. Tonutti è stato inoltre presidente della Cassa di risparmio di Udine e Pordenone, di Autovie Venete, del Porto di Trieste e della finanziaria regionale ‘Friulia’.

“Un interprete delle grandi scelte del Friuli Venezia Giulia”. Così lo ricorda il vicegovernatore della Regione Riccardo Riccardi che condivise con lui, fino agli inizi degli anni ’90, la presenza all’interno dell’allora Democrazia Cristiana.
Per Riccardi il politico udinese fu un uomo chiave per alcuni degli aspetti che riguardarono la crescita della nostra regione. “Tonutti – ricorda il vicegovernatore – fu senza dubbio un autorevole esponente nella Democrazia Cristiana, un autentico protagonista della storia di questa terra nella sua esperienza parlamentare.

Oltre alla sua carriera politica, fu anche testimone e interprete delle grandi scelte che riguardarono la nostra regione; in prima persona assunse infatti la guida dei più importanti strumenti economico finanziaria della regione, sapendo consolidare la loro presenza nella crescita del Friuli Venezia Giulia”.

Cordoglio è stato espresso sia a titolo personale che dell’Assemblea del Friuli Venezia Giulia anche dal Presidente del Consiglio regionale Piero Mauro Zanin, pure lui a suo tempo autorevole esponente della Dc.

“ Personalmente – ha affermato Zanin – lo ricordo per la serietà e l’autorevolezza quandinterveniva alle riunioni della direzione provinciale della DC alle quali io partecipavo come coordinatore provinciale del Movimento giovanile.
E’ stato esempio di un modo di vivere la politica e l’impegno nelle istituzioni coerente e attento alle istanze della base.”

“Con lui – ha invece dichiarato il segretario regionale del Pd Salvatore Spitaleri a nome del suo partito – scompare un altro esponente della buona politica, un esempio operoso di come si può entrare nelle istituzioni rappresentative portandovi i valori di un grande partito popolare. Tonutti – ha aggiunto – fu testimone di un altro tempo, di un più sobrio modo di incarnare l’appartenenza e di considerare rispettosamente la comunità”.

“Il Partito Democratico della nostra regione – ha poi affermato Spitaleri – ne ricorda il rigore morale, la capacità di servizio, il senso delle istituzioni e l’attenzione ai temi sociali”. Anche l’europarlamentare del Pd Isabella De Monte e il capogruppo dem in regione Sergio Bolzonello si sono uniti al cordoglio per la scomparsa del politico udinese.

“Ricordo Tonutti – ha detto l’ex vicepresidente della regione – come una figura importante e saggia per la politica nazionale e regionale anche in momenti critici per il Friuli come membro della Commissione speciale per il terremoto del ’76. In tutti i suoi ruoli – ha sottolineato Bolzonello – si è saputo distinguere per autorevolezza e saggezza. Con lui perdiamo un esempio per intere generazioni di politici e amministratori”. Le esequie funebri dell’ex senatore si terranno martedì alle 10.30 nella Parrocchia di San Giorgio Maggiore a Udine.    


IMG-20180515-WA0026  *Giornalista                                     

 

 

 

 

Rispondi