La Barcolana compie 50 anni, festa dal 5 ottobre, manifesto “We are all in the same boat” di Marina Abramovic

di Lucio Leonardleli*

La Barcolana non è solo un importante evento sportivo, ma rappresenta un grande ed efficace strumento di promozione di tutto il nostro territorio. Oggi la sfida è vedere questa cinquantesima edizione, che sarà certamente straordinaria, come il punto di partenza per il futuro di questa magnifica regata”. Questo il concetto espresso dal governatore del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, a margine della conferenza stampa di presentazione della Barcolana 2018, tenutasi a Trieste nella sede delle Assicurazioni Generali. Nell’occasione, Fedriga ha confermato la volontà della Regione di “tenere altissima l’attenzione su questa regata che, grazie alla propria notorietà, permette di far conoscere Trieste e il Friuli Venezia Giulia in tutto il mondo. La nostra regione è un territorio ricco di grandi opportunità, e iniziative di rilevanza internazionale come la Barcolana fungono al contempo da attrattori di turisti e di investitori, favorendo così lo sviluppo del territorio”. Il governatore ha quindi ribadito che “dobbiamo iniziare a ragionare sulla cinquantunesima Barcolana. Già a novembre ci confronteremo dunque con la Società velica Barcola Grignano per trovare il modo di sviluppare ulteriormente questa magnifica iniziativa”.

Nel corso della conferenza stampa per la regata più grande del mondo in programma a Trieste il 14 ottobre, preceduta da 400 eventi collegati che si svolgono a partire dal 5 ottobre, il presidente di Barcolana, Mitja Gialuz, insieme al presidente di Assicurazioni Generali, Gabriele Galateri di Genola, hanno annunciato che la Società Velica di Barcola e Grignano e Assicurazioni Generali hanno sottoscritto un accordo per consolidare la partnership quarantennale e di conseguenza per il prossimo triennio, Generali sarà presenting sponsor accompagnando Barcolana nello sviluppo internazionale. Generali, con questo accordo, potenzia il suo appoggio alla manifestazione attraverso attività come l’internazionalizzazione, già avviata nell’ultimo biennio, la promozione del legame con il territorio, dello sport, della cultura e della solidarietà. Il gruppo Generali sarà al fianco di Barcolana lungo tutte le attività annuali, supportando la manifestazione nello sviluppo e consolidamento dei progetti che hanno permesso, a partire dal 2015, la grande crescita evidenziata dalla manifestazione. “Per la Società Velica di Barcola e Grignano – ha affermato il presidente di Barcolana, Mitja Gialuz – è un momento strategico: alla vigilia della cinquantesima edizione che oggi presentiamo assieme al Main Sponsor Generali siamo in grado già di guardare avanti, sapendo che potremo contare sul supporto crescente di Generali nelle prossime tre edizioni e in una sponsorizzazione che permetterà a Barcolana di sviluppare nuovi progetti: promozione del territorio, creazione di valore per Trieste e il Friuli Venezia Giulia, sviluppo e salvaguardia di temi fondamentali, quali la cultura del mare, lo sport praticato a tutti i livelli, il volontariato e l’impegno dei cittadini nella costruzione di un evento che è patrimonio di tutti”. “Generali è orgogliosa di supportare la crescita di Barcolana in Italia e nel mondo – ha affermato il presidente di Assicurazioni Generali, Gabriele Galateri di Genola – crediamo in questa manifestazione e nelle sue potenzialità di crescita, a favore del territorio, della comunità, dello sport. Per questo, come player globale presente in 50 Paesi, desideriamo contribuire ad aprirla ancora di più al mondo, portando la nostra esperienza, i nostri progetti, la nostra capacità imprenditoriale”. Nel corso della conferenza stampa Barcolana ha presentato come da tradizione il calendario eventi dell’edizione 2018, che conta oltre quattrocento manifestazioni – quasi tutte a ingresso gratuito – organizzate in partnership con le istituzioni locali, gli sponsor e oltre cento associazioni che nei mesi scorsi hanno messo in comune con Barcolana le proprie iniziative dedicate al mare. Sarà “C’ero anch’io” il filo conduttore della cinquantesima edizione della regata: “festeggiare i 50 anni della Barcolana – ha commentato Gialuz – significa prima di tutto festeggiare gli oltre centomila velisti che hanno partecipato alla regata nel corso della sua lunga storia: con “C’ero anch’io” vogliamo focalizzare l’attenzione su tutti i nostri protagonisti, tutti i velisti che, almeno una volta hanno partecipato alla regata”.

“We are all in the same boat.” è invece il messaggio che Marina Abramovic ha scelto di dedicare ai partecipanti, agli amanti del mare e al pubblico della 50a edizione di Barcolana, attraverso la rappresentazione del suo manifesto.
La grande manifestazione velica ha potuto contare anche quest’anno sul sostegno di illycaffè, azienda leader globale nel segmento del caffè di alta qualità, per la realizzazione del manifesto dell’evento, che l’azienda realizza con i più importanti artisti contemporanei grazie al suo profondo legame con il mondo della creatività.
Attraverso uno tra i più diffusi modi di dire, Marina Abramovic e illy hanno voluto sottolineare un aspetto semplice quanto cruciale: anche a bordo di barche diverse, anche quando competiamo per il miglior risultato, navighiamo tutti sullo stesso pianeta, che va custodito e protetto giorno dopo giorno. Per farlo dobbiamo lasciare da parte gli individualismi e comportarci come fossimo parte di un unico equipaggio che sta affrontando una regata. Un messaggio che, applicando gli schemi e il linguaggio dell’arte, diventa universale: che si tratti di sport, di salvaguardia del pianeta o di azioni globali, dobbiamo fare squadra.


IMG-20180515-WA0026-1*Giornalista

Rispondi