Autovie: utile di oltre 4 milioni 700 mila euro

di Lucio Leonardelli*

Chiude con un utile netto di 4.730.225 euro, a fronte dei circa 8,7 milioni dell’esercizio   precedente, il bilancio di Autovie Venete, riferito al periodo luglio 2017-giugno 2018 e  presentato oggi dal presidente e Ad della concessionaria, Maurizio Castagna, al Consiglio di Amministrazione.

“Un bilancio  meno “brillante”, ma pur sempre positivo, rispetto a quelli degli anni precedenti. Sono aumentati, e non di poco, gli accantonamenti “effettuati – ha precisato Castagna –  nel rispetto delle regole di calcolo dell’indennizzo, in previsione del rinnovo della concessione. Accantonamenti che, a tutt’oggi,       superano  i 50 milioni di euro” . Una voce consistente, che nell’esercizio precedente era di 32 milioni euro.

Fatturato in crescita, invece, con un incremento di 3 milioni 311 mila 545 euro. Da 209 milioni 126 mila 129 euro, il valore del fatturato (inteso come ricavi delle vendite delle prestazioni) infatti, è passato a 212 milioni 437 mila 674 euro. Di notevole rilievo la posta relativa agli investimenti, che “pesa” per 136 milioni. “Nel corso dell’esercizio che si è appena concluso – ha sottolineato il presidente Castagna – sono partiti tutti i cantieri: il terzo lotto nel tratto Alvisopoli Gonars e il primo sub lotto (Gonars – Palmanova) del quarto lotto Gonars-Villesse”.

Cantieri che stanno procedendo molto velocemente e che comprendono due opere significative: il ponte sul fiume Tagliamento e il restyling completo del nodo di interconnessione fra la A23 e la A4 a Palmanova. Non è tutto, perché a breve aprirà anche il cantiere del primo sub-lotto (Alvisopoli-Portogruaro) del secondo lotto e il secondo sub lotto (svincolo e casello di Palmanova) del quarto lotto.

“Un obiettivo che il Consiglio di Amministrazione di Autovie – ha ricordato Castagna –  si era posto fin dall’inizio del mandato e che con orgoglio possiamo affermare di aver raggiunto” Un risultato, quello dell’avvio di tutti i lavori che ha visto la struttura di Autovie impegnata al massimo a supporto dell’azione del Commissario.

“Concludere tutto il tratto Portogruaro-Palmanova ben prima della fine del 2020 – ha aggiunto – è il traguardo che ci siamo posti e realisticamente ora possiamo dire di esserci vicini”.

Il Consiglio, al termine della seduta, ha anche convocato l’annuale assemblea di bilancio che è stata fissata per il 26 ottobre.


IMG-20180515-WA0026-1*Giornalista

Rispondi