La giunta Fedriga ripristina il CdA per la guida di Fvg Strade: presa di posizione del segretario regionale del Pd

(LL) – Nuovo assetto societario deciso dalla Giunta regionale del Friuli Venezia per Fvg Strade Spa, la società a capitale interamente pubblico con oggetto sociale esclusivo la progettazione, la realizzazione, la manutenzione, la gestione e la vigilanza di opere di viabilità regionale.

Dopo la scelta del manager udinese Raffaele Fantelli quale presidente, in sostituzione dell’avvocato Giorgio Damiani che si è dimesso a settembre in anticipo rispetto alla scadenza naturale prevista per il 2019, l’esecutivo presieduto da Massimiliano Fedriga ha infatti deciso oggi di ripristinare il Consiglio di amministrazione che era stato soppresso dalla giunta Serracchiani.

Damiani, infatti, rivestiva il ruolo di amministratore unico cui era stato nominato il 27 giugno 2017, dopo che nel 2015 era stato precedentemente nominato Presidente e Amministratore Delegato della Spa il cui consiglio, allora, era composto da due dipendenti regionali.

Una gestione che l’ex presidente del Fvg aveva deciso di modificare, istituendo la figura dell’amministratore unico, mentre ora viene ripristinato il CdA che sarà composto, oltre che da Fantelli (voluto, pare, dallo stesso Governatore),  da Ferruccio Anzit, attuale coordinatore provinciale di Forza Italia, e Cristiana Gallizia, già assessore comunale a Tolmezzo, in lista alle ultime regionali nella circoscrizione di Tolmezzo per Progetto Fvg.

La Giunta Fedriga, riunitasi a Udine in seduta straordinaria,come recita il comunicato ufficiale, ha deciso di recepire la la proposta avanzata dall’assessore  a Finanze e Patrimonio, Barbara Zilli.

“E’ una scelta – ha commentato Zilli – che va a soddisfare le complessità gestionali dell’attività societaria, mantenendo peraltro gli obiettivi di razionalizzazione e contenimento della spesa”.

Immediata la presa di posizione in merito a tale decisione da parte del segretario regionale Pd Salvatore Spitaleri. “Fedriga – ha dichiarato in una nota l’esponente dem – in meno di una settimana ha moltiplicato i posti in Fvg Strade, passando dall’amministratore unico annunciato il 2 ottobre al CdA a tre nominato oggi dalla Giunta. Torna il servizio moltiplicazione ‘cadreghe’ del vecchio centrodestra”.

“Durante la passata amministrazione – aggiunge Spitaleri -un amministratore unico senza appartenenza di partito è stato capace di guidare bene la società. Adesso Fedriga si accorge che per guidare la stessa società servono le competenze del coordinatore provinciale di Forza Italia e di un medico ospedaliero candidato con il centrodestra alle ultime regionali.

E’ chiaro che la competenza e il contenimento dei posti non interessano al presidente, oppure – ha concluso la nota di Spitaleri – non è in grado di resistere alle pressioni”.

Le nomine di Presidente e Consiglieri di amministrazione saranno ufficializzate in occasione dell’assemblea già convocata dallo stesso Damiani per domani.


 

Rispondi