Veneto: una legge per riordinare i canoni di concessione demaniale

(GiGa) Maggioranza e opposizione del Consiglio regionale del Veneto votano compatte a favore del progetto di legge scritto dal capogruppo della Lega Nicola Finco per riordinare canoni e concessioni demaniali. Spiega il leghista: “Abbiamo posto le base per mettere ordine a una situazione costellata da contenziosi legali”.

Si tratta, ha spiegato il capogruppo padano, di un provvedimento che “obbligherà gli operatori dei sottoservizi, ossia reti di energia elettrica, gas, telecomunicazioni e fognatura, e di impianti di sostegno dei servizi fuori suolo, ovvero reti elettriche, linee telefoniche, comunicazione elettronica, servizi digitali, a pagare i canoni di concessione demaniale ai Consorzi di Bonifica”. Un passo necessario perché “in questi anni abbiamo assistito alle numerose rimostranze sollevate dagli operatori di rete per il pagamento di un canone più equo che tenga conto dell’effettivo carico di spese sostenuto dai Consorzi”. Dunque, la regione va verso un sistema basato sulla chiarezza “in un settore – conclude Finco – che ci coinvolge tutti in prima persona”.

Rispondi