Trasporto intermodale, il FVG stanzia quattro milioni di euro

(LL) – Uno stanziamento di 4 milioni di euro a favore dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico orientale finalizzato alla promozione dei “servizi di trasporto combinati multi cliente delle unità di trasporto intermodale da e per il porto di Trieste”.
Lo ha deciso la Giunta del Friuli Venezia Giulia approvando una delibera proposta dall’assessore alle Infrastrutture, Graziano Pizzimenti, con la quale l’esecutivo regionale ha prenotato una spesa di 4 milioni di euro sull’esercizio finanziario 2019.

In particolare si tratta di risorse destinate “al consolidamento dei flussi di traffico verso il mercato, sviluppati dai vettori marittimi che fanno scalo a Trieste con servizi diretti e/o oceanici e rivolti in particolare a favorire gli instradamenti alternativi alla modalità stradale”.

La Regione, come ha sottolineato l’assessore, conferma il sostegno all’attività dell’Authority in linea con quelle che sono le performance che il porto di Trieste è riuscito a conseguire in questi anni, aprendo un’importante stagione in cui proprio i collegamenti intermodali su rotaia hanno consentito di sviluppare i flussi con i mercati del Centro e Nord Europa.

“La nostra visione – ha concluso Pizzimenti – prevede una prospettiva allargata a tutta la regione, che attraverso le sue articolazioni degli spazi retroportuali deve trarre beneficio da questo trend positivo. Una crescita – ha concluso Pizzimenti – che, anche alla luce dei recenti accordi internazionali, promette di essere ulteriormente rafforzata”.


 

Rispondi