Header Ad

Most Viewed

Donazzan: “Fratelli d’Italia in Veneto può crescere. Puntiamo su territori e identità”

Ogni giorno che passa si sente di più l’esigenza di rafforzare la proposta politica del centrodestra proprio alla luce di quanto accade al Governo della Nazione: questa necessità deve passare da un rilancio, un rafforzamento del centrodestra che in Veneto dimostra di ben governare da anni” afferma Elena Donazzan, Assessore Regionale del Veneto e Responsabile Nazionale Dipartimento Lavoro e Crisi di Fratelli d’Italia.

In Veneto, in particolare, Fratelli d’Italia può crescere moltissimo. Un primo grande risultato è stato alle recenti elezioni europee, grazie anche ad un allargamento voluto da Giorgia Meloni con importanti ingressi nel partito ed una lista competitiva” continua Elena Donazzan, “oggi dobbiamo guardare alle prossime regionali e, soprattutto, a dare un’alternativa al Governo della Nazione. E dobbiamo farlo a partire dal territorio, coinvolgendo e avvicinando i tanti Amministratori locali che sono la politica in prima linea, quella più rispettata dai cittadini e farlo a partire dai temi che caratterizzano Fratelli d’Italia”. L’Assessore Regionale, accompagnata da alcuni Amministratori che ufficializzano  la richiesta di entrare in Fratelli d’Italia, ha lanciato una prima iniziativa politica: ripristino del 4 Novembre quale Festa Nazionale. “Abbiamo bisogno di ritrovare orgoglio e unità nazionale, abbiamo bisogno di sentirci parte di un comune sentire, quello che ci ha fatto indignare di fronte all’assassinio del Vice Brigadiere Rega, che ci spinge ad essere presenti ad ogni cerimonia patriottica, che ci fa responsabili della grande storia di cui i nostri territori furono principali protagonisti, che ci fa cantare l’Inno Nazionale perché fieri di essere italiani e capaci di difendere il nostro Popolo, la nostra cultura, la nostra civiltà. Tutti valori da richiamare al senso della comunità, dalla scuola alle istituzioni” ha affermato poi Donazzan.

Sono 26 gli amministratori locali e riferimenti di Amo il Veneto di Vicenza, Treviso e Padova che hanno deciso di partecipare a questa iniziativa rispondendo alla chiamata dell’Assessore Regionale al Lavoro, all’Istruzione e alla Formazione del Veneto Elena Donazzan: ufficializzeranno la richiesta di aderire a Fratelli d’Italia, perfezionando nei prossimi giorni l’adesione al partito, e proporranno nelle rispettive Amministrazioni un ordine del giorno sul tema del 4 Novembre Festa Nazionale.

Questi i 26 nominativi:

  • Ulisse Borotto, Sindaco di Nanto (VI);
  • Andrea Turetta, Sindaco di Grumolo (VI);
  • Erminio Masero, Sindaco di Piovene Rocchette (VI);
  • Luca Marchesini, Vicesindaco di Nanto (VI);
  • Nicola Cazzaro, Assessore comunale di Nanto (VI);
  • Davide Berton, Vicesindaco di Rossano Veneto (VI);
  • Matteo Fabris, Assessore comunale di Brendola (VI);
  • Giampietro Maino, Consigliere comunale di Lugo di Vicenza (VI);
  • Emanuele Fattori, Consigliere comunale di Poiana Maggiore (VI);
  • Canale Alessio, Consigliere comunale di Altavilla Vicentina (VI);
  • Andrea Miazzolo, Consigliere comunale di Quinto Vicentino (VI);
  • Angelo Feninno, Consigliere comunale di Pove del Grappa (VI);
  • Alex Cioni, Consigliere comunale di Schio (VI);
  • Stefano Carlan, Consigliere comunale di Nanto (VI);
  • Samuele Negro, circolo di Chiampo (VI);
  • Luciano Nicente, Amo il Veneto – Creazzo (VI);
  • Alessandro Barbieri, Amo il Veneto – Chiampo (VI);
  • Matteo Galvanin, circolo di Quinto Vicentino (VI);
  • Enrico Zucconi, circolo ambientale Comune di Arcugnano (VI);
  • Davide Visentin, Consigliere comunale di Treviso (TV);
  • Tommaso Razzolini, Vicesindaco di Valdobbiadene (TV);
  • Jessica Ruggeri, Consigliere comunale di Valdobbiadene (TV);
  • Beatrice Da Riva, Consigliere comunale di Vidor (TV);
  • Luigi Sabatino, Consigliere comunale di Cittadella (PD);
  • Fabio Zanfardin, Consigliere comunale di San Giorgio in Bosco (PD);
  • Marcello Mezzasalma, Consigliere comunale di Fontaniva (PD).

Abbiamo raccolto l’appello dell’Assessore Regionale Elena Donazzan perché crediamo in lei e nelle politiche che il partito di Giorgia Meloni sta portando avanti con convinzione e fermezza. Ci impegneremo per sostenere il ripristino del 4 Novembre quale Festa Nazionale, come richiesto dalle Associazioni Combattentistiche e d’Arma, e per sostenere il ripristino di un servizio obbligatorio da farsi in ambito militare o civile per i giovani” hanno dichiarato gli amministratori  vicini a Donazzan, “ringraziamo Elena e Giorgia per questa opportunità: non vediamo l’ora di metterci al lavoro, per far crescere il partito sul territorio e far aderire altri amministratori locali pieni di entusiasmo e che oggi sono senza un partito di riferimento”.


 

    Lascia il tuo commento

    Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.*