Header Ad

Most Viewed

Sacile nella Fazioli Concert Hall il 2 giugno il Concerto della Rinascita organizzato da Confindustria Alto Adriatico

Per significato e circostanze storiche, il concerto organizzato per il 2 giugno alle 18 nella Fazioli Concert Hall di Sacile da Confindustria Alto Adriatico, si candida ad essere uno degli appuntamenti di maggior pregio artistico ed emotivo dell’anno in tema di ripresa post-pandemica. Vi hanno aderito, raggiunti dall’invito del Presidente, Michelangelo Agrusti, i principali esponenti del mondo della politica, delle istituzioni e dell’economia del Friuli Venezia Giulia, a partire dal governatore, Massimiliano Fedriga e dal Commissario di Governo Valerio Valenti. «In occasione della Festa della Repubblica – ha scritto Agrusti – abbiamo deciso di volgere lo sguardo al termine della fase più drammatica dell’emergenza Covid-19 realizzando un momento istituzionale interamente dedicato a celebrare la ripresa delle attività produttive intesa come Rinascita». È stata scelta la musica, un’arte che più facilmente di ogni altra, con il suo linguaggio universale, parla di operosità umana, Genio e disciplina: i valori stessi su cui deve fondarsi il nostro mondo imprenditoriale. Fazioli Pianoforti spa, associata, si è detta orgogliosa di ospitare l’iniziativa aprendo di nuovo le porte della Fazioli Concert Hall agli invitati dopo tre mesi di chiusura forzata, secondo regole nuove, necessarie a salvaguardare la salute di tutti, ma con la passione di sempre e con rinnovato entusiasmo. Maurizio Baglini, artista di fama internazionale, condurrà gli ospiti attraverso generi ed epoche diverse del repertorio pianistico, affrontando pagine meditative, drammatiche, virtuosistiche e gloriose: un percorso variopinto, e intriso di riferimenti al significato stesso di Rinascita. In programma, dopo l’inno di Mameli e la proiezione di alcuni contributi video, musiche di Bach, Debussy, Paradisi, Chopin, Beethoven e tanti altri. Rigidissime le misure di sicurezza sanitaria del cerimoniale a tutela degli ospiti – poche decine proprio per consentire la migliore applicazione del distanziamento sociale e di quanto altro previsto dai DPCM. Prima dell’ingresso in foyer, dove sarà obbligatorio l’utilizzo della mascherina filtrante, sarà misurata agli ospiti la temperatura corporea. Non saranno serviti cibi o bevande. Vietate, ovviamente, le strette di mano.

 

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    11 + 1 =