Header Ad

Most Viewed

Ripartono le semine ittiche: i corsi d’acqua si popolano di pesci

Ripartono i ripopolamenti ittici dei corsi d’acqua regionali coordinati da Veneto Agricoltura nell’ambito degli obblighi ittiogenici 2021.

Si parte dalla provincia di Vicenza martedì 13 aprile con la semina di 284.500 avannotti di trota fario (9.000 ind/kg) nelle derivazioni idriche del Bacino Astico – Leogra. Le semine saranno effettuate con il contributo delle Guardie provinciali di Vicenza e i volontari dell’Associazione Bacino Astico Leogra.

Le operazioni di semina proseguiranno il giorno seguente, mercoledì 14 aprile, con l’immissione di 1.445 individui di luccio italico di 4/7 cm, sempre in ottemperanza agli obblighi ittiogenici da parte di alcuni concessionari del territorio vicentino – Bacino di Pesca Zona B. In questo caso saranno interessati il lago di Fimon e i corpi idrici Liona e Tesinella. Saranno le Guardie provinciali e il personale autorizzato del Bacino di Pesca Zona B ad effettuare le immissioni del novellame.

Sempre il 14 aprile, in provincia di Verona, altri 5.832 esemplari di luccio italico di 4/7 cm saranno immessi nei fiumi Tione, Tartaro, Piganzo, canale Bussè, fossa Baldona, fossa Brà, fosso Nuovo, fossa Baldona, fossa Ladisa, fossa Gambisa, fossa Grimana, fossa Giona, fossa Calfura e fossa Leona. Le operazioni saranno effettuate con il contributo delle Guardie provinciali di Verona.

 

    Lascia il tuo commento

    Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.*

    diciassette − sei =