Header Ad

Most Viewed

Vallevecchia, festa per il primo nido del raro “fratino”

La maledetta pandemia per coronavirus qualcosa di buono ha prodotto. Incredibile a dirsi, ma il perdurare delle restrizioni agli spostamenti e la conseguente scarsa presenza di persone sulla spiaggia di ValleVecchia a Caorle (Ve) hanno creato le condizioni favorevoli per la presenza e la nidificazione del Fratino (Charadrius alexandrinus).

Questo raro uccello, chiamato così per via del “cappuccio da frate” che gli copre in parte la testa, è il più piccolo rappresentante della famiglia dei Caradridi. Si tratta di una specie che frequenta spiagge ben conservate e caratterizzate dalla presenza di dune. Il Fratino depone le sue uova tra marzo e maggio in piccoli nidi, pressoché invisibili e purtroppo facilmente calpestabili, nella parte di spiaggia antistante le dune e mimetizzate tra piccole conchiglie e detriti di vario genere.

In Italia, gli ambienti favorevoli alla nidificazione del Fratino si sono ridotti del 95% rispetto alla loro estensione originaria e proprio per questo è una delle specie europee di uccelli più minacciate di estinzione. Gli esperti ricordano infatti che le popolazioni di Fratino sono interessate da alcuni anni da un forte calo, al punto che dal 2005 questa specie è inserita nell’Allegato I della Direttiva europea “Uccelli” come specie di interesse comunitario.

Anche in Italia, purtroppo, la riduzione della popolazione dei Fratini risulta essere piuttosto marcata e per questo la specie è stata inserita anche nella Lista Rossa – a rischio di estinzione – degli uccelli nidificanti.

Le principali minacce per la sopravvivenza dei Fratini arrivano proprio dalla presenza delle persone, dal calpestio e dal disturbo provocato, ma anche dalle operazioni di pulizia meccanica delle spiagge eseguite spesso in maniera impropria e non ultimo dalla predazione dovuta, in particolar modo, dai cani che, se non condotti al guinzaglio, possono distruggere le uova e predare i piccoli.

La notizia di un primo nido a ValleVecchia rappresenta quindi un bellissimo importante segnale.

 

    Lascia il tuo commento

    Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.*