Header Ad

Most Viewed

Bergamo ospita le Olimpiadi Italiane d’Informatica

La XXIII edizione delle Olimpiadi Italiane di Informatica, iniziativa afferente alle Olimpiadi Internazionali di Informatica, promossa da AICA – Associazione Italiana per l’Informatica ed il Calcolo Automatico con l’obiettivo primario di stimolare l’interesse nell’informatica e nella tecnologia dell’informazione nelle giovani generazioni, avrà luogo a Bergamo dal 12 al 14 di ottobre presso l’ITIS P. Paleocapa. L’iniziativa, aperta agli studenti delle scuole secondarie superiori, si realizza grazie ad un importante accordo tra il Ministero dell’Istruzione e del Merito e AICA.

Alla presentazione dell’iniziativa, sono intervenuti il sindaco di Bergamo dr. Giorgio Gori, il Presidente di AICA ing. Antonio Piva, il dr. Giacomo Angeloni, assessore all’Innovazione, Semplificazione, Servizi demografici, Sportello polifunzionale, Tempi urbani, Servizi cimiteriali, Partecipazione e reti sociali del Comune di Bergamo, la dr. Anna Brancaccio, Dirigente con incarico di collaborazione e Consulenza del MIM – Direzione Generale per gli ordinamenti scolastici per la valutazione e l’internazionalizzazione del sistema nazionale di Istruzione, il prof. Imerio Chiappa, Dirigente Scolastico dell’ITIS P. Paleocapa di Bergamo, la dr. Loredana Poli, Assessora allo sport e istruzione del Comune Bergamo, il prof. Adriano Rampoldi, Referente per le OII dell’ITIS P. Paleocapa di Bergamo e il dr. Luca Pedrazzini, Direttore Generale di Sorint-Lab.

Alla XXIII edizione delle Olimpiadi Italiane di Informatica parteciperanno i 105 migliori ragazzi e ragazze italiani che in questi mesi hanno superato le due rigorose fasi di selezione composte da due livelli consecutivi (selezione scolastica, regionale). I giovani talenti arriveranno a Bergamo il 12 ottobre e nel pomeriggio si contenderanno il titolo di campione nazionale, dimostrando le loro abilità nel corso di una gara (rigorosamente a porte chiuse e della durata massima di 5 ore) che richiede la soluzione di tre problemi tramite la sottoposizione di codici in linguaggio C++. La kermesse si svolge secondo un programma organizzato sulla falsariga della manifestazione internazionale, che prevede una gara e una premiazione con medaglie a fasce, ma anche attività culturali e ricreative.

I primi classificati a Bergamo entreranno poi a far parte di un ristretto gruppo di talenti che, attraverso vari stage sia residenziali sia on line, si contenderanno l’onore di rappresentare l’Italia alle fasi internazionali delle Olimpiadi di Informatica, che si terranno ad agosto 2024 in Egitto. In palio anche Borse di Studio offerte da Banca d’Italia e l’inserimento nell’Albo delle Eccellenze del MIM.

Le Olimpiadi Italiane di Informatica rappresentano un momento fondamentale per AICA, in quanto ci permettono di mettere in luce il talento e l’ingegno di giovani che si stanno avvicinando al mondo dell’informatica. Questa competizione è un’occasione unica per valorizzare le loro abilità e incoraggiarli a perseguire una carriera di studio e professionale nel campo dell’ICT, settore sempre più cruciale per lo sviluppo e l’innovazione del nostro Paese” afferma Antonio Piva, Presidente AICA.

In attesa della finale, è già tempo di guardare al futuro e alla prossima edizione. La partecipazione alle Olimpiadi Italiane di Informatica è aperta a tutte le scuole secondarie superiori italiane che si possono già essere iscritte dal proprio docente referente per le Olimpiadi, seguendo semplici passaggi sul sito delle Olimpiadi, dove è inoltre possibile ottenere ulteriori informazioni sull’evento e seguirne tutti gli aggiornamenti: https://www.olimpiadi-informatica.it

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    tredici − nove =