Header Ad

Most Viewed

Festival delle idee, un elogio all’incertezza

Entra nel vivo la V edizione del Festival delle Idee, quest’anno sul tema Elogio dell’incertezza, con tre giorni consecutivi di eventi al Polo M9 di Mestreda venerdì 29 settembre a domenica 1 ottobre.

Domani, venerdì 29 settembre, a partire dalle ore 18, saranno ospiti l’astrofisica dell’Agenzia Spaziale Europea Ersilia Vaudo Scarpetta con l’incontro L’incertezza oltre i confini del cosmo (Foyer M9); lo psicanalista e sociologo Luigi Zoja ne Il declino del desiderio (ore 19.00 – Auditorium Cesare De Michelis); il divulgatore scientifico per Fondazione Umberto Veronesi e food mentor Marco Bianchi con Il benessere quotidiano, tra cucina e scienza (ore 20.30 – Chiostro M9); il giornalista ed ex direttore de La Stampa e La Repubblica Mario Calabresi sul tema Il racconto del mondo per coltivare la memoria (ore 21.45 – Chiostro M9). 

Sabato 30 settembre apre la serie di incontri alle 17.00 la scrittrice Pamela Ferlin con il suo romanzo-verità In questa notte afgana (Foyer M9); segue la storica della letteratura e poetessa Sonia Gentili (nella foto) per parlarci de I quattro gesti della creazione (ore 18.00 – Foyer M9); lo scrittore Paolo Malaguti ci introduce invece ne L’ignoto e l’incertezza: verso il desiderio d’avventura (ore 18.30 – Auditorium Cesare De Michelis); lo scrittore Eraldo Affinati attende il pubblico con la lectio Delfini, vessilli, cannonate (ore 20.00 – Auditorium Cesare De Michelis); chiude la serata alle 21.00 al Chiostro M9 l’attivista per i diritti umani Pegah Moshir Pour con il suo Elogio dei diritti.

  

Domenica 1 ottobre apre la programmazione alle 16.30 (Auditorium Cesare De Michelis) il workshop condotto da Riccardo Borsari e Victor Vassallo su Intelligenza artificiale tra etica e impresa. Rischi e opportunità dell’innovazione tecnologica; la giornalista e scrittrice Stefania Parmeggiani ci parla invece di Fellini, Rimini e il sogno (ore 18.00 – Foyer M9); chiude la divulgatrice e saggista Maura Gancitano con un incontro dedicato a Le sfide dell’essere umano tra Intelligenza Artificiale e Metaverso (ore 21.00 – Chiostro M9).

 

Dopo gli incontri al Polo M9, il Festival delle Idee si sposta lunedì 2 ottobre (ore 18.30) all’auditorium del Centro Culturale Candiani di Mestre con un evento che vedrà protagonisti l’attrice Sonia Bergamasco assieme all’editore Lorenzo Flabbi nel live reading del romanzo autobiografico “Gli anni” di Annie Ernaux (evento in collaborazione con Audible).

 

Con quasi 40 appuntamenti – già quasi tutti sold-out – fino al 27 ottobre tra Venezia e Mestre sul tema Elogio dell’incertezza, il Festival torna a mettere al centro del suo percorso le idee e la parola per approfondire un sentimento, l’incertezza, liberato dalla sua accezione negativa ed elevato a forza rigeneratrice positiva capace di spingerci alla ricerca di nuove soluzioni e aiutarci a non temere il cambiamento, aprendoci al mondo.

Info, prenotazioni e liste d’attesa sul sito www.festivalidee.it

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    10 + due =