Header Ad

Most Viewed

Ciclism. Trofeo Alessandro Bolis, 400 ciclisti al via

Saranno due giorni intensi, di ciclismo e di festa, quelli che l’Alta Padovana si appresta a vivere: il 9 e 10 marzo prossimi, infatti, torna la Due Giorni tra prati, paesi e campanili che, anche quest’anno, avrà il proprio fulcro a San pietro in Gu e che coinvolgerà anche i comuni di Carmignano di Brenta, Gazzo Padovano e Grantorto.

L’edizione 2024 della manifestazione curata dal Gs Guadense Rotogal, Orange Asd e Associazione Alessandro Bolis si preannuncia ricca di novità: innanzitutto, a certificare la qualità organizzativa del gruppo padovano, c’è l’inserimento delle due gare, da parte della FCI, nel calendario nazionale riservato agli Elite-U23. Uno step di crescita importante per un evento che celebrerà quest’anno la propria terza edizione ma che si è già ritagliato uno spazio di tutto rispetto all’interno del panorama ciclistico italiano.

IL PROGRAMMA – Sabato 9 marzo alle ore 11.30 verrà aperto ufficialmente il villaggio delle associazioni che sarà installato in Piazza Prandina dove saranno fissati anche la partenza e l’arrivo di entrambe le gare ciclistiche. Dalle 12.00 si accenderanno i riflettori sui protagonisti del Giro dei quattro comuni, valido anche per il Trofeo Alessandro Bolis A.M., che scatterà alle 13.30 in punto. 150 i chilometri in programma che saranno suddivisi in sei tornate iniziali di 22,5 chilometri ciascuna, disegnate tra gli abitati di San Pietro in Gu, Carmignano di Brenta, Gazzo Padovano e Grantorto. Gran finale sull’anello cittadino di San Pietro in Gu di appena 3 chilometri, caratterizzato anche da un passaggio sul ciottolato di Piazza Prandina, che dovrà essere ripetuto per altre cinque volte.

Al termine della corsa la festa proseguirà con l’animazione proposta dal DJ Matthew Pan con il vocalist Space che accompagneranno l’aperitivo in piazza.

La Camminata del dono prevista per domenica 9, causa maltempo, è stata spostata al 7 aprile. Proposta dalla Associazione Bolis alla riscoperta del territorio delle risorgive, tra storia, tradizione e arte locale

400 ATLETI AL VIA – Entrambe le prove della Due Giorni tra prati, paesi e campanili hanno già fatto registrare il tutto esaurito: in tutto saranno 400 gli atleti al via, in rappresentanza di 10 nazioni diverse e di ben 12 regioni italiane. Tra i più attesi ci sarà, senza dubbio, il vincitore uscente Daniel Skerl (CTF) che è già andato a segno la scorsa settimana sul circuito di Misano Adriatico. Il velocista triestino, però, dovrà vedersela con i migliori sprinter del panorama nazionale a partire dai friulani Alessio Menghini(General Store) e Lorenzo Ursella (Zalf).

Entrambe le sfide potranno essere seguite in diretta video streaming a partire dalle ore 15.00 sul canale YouTube di Ciclismoweb.net con il commento di Silvio Martinello e i collegamenti dal campo di gara curati da Mario Guerretta. Per quanti saranno presenti a San Pietro in Gu sarà allestito anche il maxi-schermo che permetterà al pubblico di godersi appieno lo spettacolo offerto dai migliori giovani atleti del panorama nazionale.

I TEMI SOCIALI – Anche quest’anno la Due Giorni tra prati, paesi e campanili, patrocinata dalla Provincia di Padova, dai Comuni di San Pietro in Gu, Carmignano di Brenta, Gazzo Padovano e Grantorto, oltre che dal Centro Regionale Trapianti, da Etra e da Confindustria Veneto Est, sarà l’occasione per promuovere alcuni temi sociali che hanno contraddistinto l’impegno politico di Alessandro Bolis, ispiratore della manifestazione e di cui gli organizzatori intendono celebrare il ricordo.

 

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*

    uno × 4 =