Golf. A Leonardo Novella e Lorenza Perini il campionato veneto. Ca’ Amata si aggiudica il titolo a squadre

di Pietro Ruo*
Due giorni combattutissimi e di alto livello per il campionato veneto che si è tenuto
sabato 13 e domenica 14 al circolo di Ca’ Amata di Castelfranco Veneto. Il titolo
maschile è andato al giocatore veronese Leonardo Novella che, subito dopo il primo
giro ha fatto capire quali erano le sue intenzioni segnando un eccezionale 64, 7 colpi
sotto il par del campo. Poteva essere record ma il risultato non è omologabile in
quanto il comitato gara presieduto da Mauro Bonapace aveva dato l’opportunità di
piazzare la palla dopo il temporale notturno.

Continua a leggere “Golf. A Leonardo Novella e Lorenza Perini il campionato veneto. Ca’ Amata si aggiudica il titolo a squadre”

Golf. A Kristian Burkelca e Giulia Bellini il Trofeo Città di Castelfranco

di Pietro Ruo*

Il vento dell’Est ha soffiato prepotentemente sulla quarta edizione del Trofeo Città di Castelfranco disputatosi sui green del Ca’ Amata da venerdì 29 a domenica 31 marzo. Ad aggiudicarsi il titolo, in campo maschile, dopo un drammatico play off a tre, è stato il giocatore sloveno Kristian Burkelca, affiliato al club goriziano del Castello di Spessa. A contendergli il primato fino all’ultimo sono stati un altro sloveno, Vid Potocar e il croato Ivan Ninkovic, tesserato per il circolo di Trieste. Continua a leggere “Golf. A Kristian Burkelca e Giulia Bellini il Trofeo Città di Castelfranco”

Golf. Il vicentino Migliozzi trionfa in Kenya

di Pietro Ruo*
L’avevamo già notato lo scorso anno con le sue vittorie nei tornei minori e poi la
prepotente conquista di un posto nell’European Tour, ma sicuramente non avevamo
previsto che il vicentino Guido Migliozzi avrebbe già vinto un prestigioso titolo
all’inizio di stagione. Eppure è accaduto a Nairobi, nel Kenya Open dove, al termine
di quattro giornate di gara, ha concluso giocando complessivamente 16 colpi sotto il
par, distanziando di un colpo lo spagnolo Adri Arnaus e i sudafricani Louis De Jager e
Justin Harding. Continua a leggere “Golf. Il vicentino Migliozzi trionfa in Kenya”

Golf. Veronica Zorzi vince il Ladies Pgai Matteo Manassero fuori dall’European tour

di Pietro Ruo*

Sono tutte di marca veronese le notizie di questa settimana che riguardano il mondo
del golf. Quella positiva riguarda una campionessa come Veronica Zorzi che, giusto
lo scorso anno a Dubai, aveva disputato la sua ultima gara da professionista nel
circuito europeo. Continua a leggere “Golf. Veronica Zorzi vince il Ladies Pgai Matteo Manassero fuori dall’European tour”

Golf. Il vicentino Guido Migliozzi vince di nuovo in Abruzzo

di Pietro Ruo*

Guido Migliozzi, vicentino di 21 anni, allenato da Niccolò Bisazza al circolo padovano della Montecchia, ha vinto ancora nell’Abruzzo Open. La gara si è svolta sul percorso di Miglianico, in provincia di Chieti e fa parte del circuito dell’Alps tour. Una vittoria giunta grazie ad uno splendido ultimo giro che gli ha consentito di superare di un colpo i francesi Paul Elissalde e Julien Foret. Una vittoria che lo lancia verso il tour maggiore, quell’European tour che è pur sempre l’obiettivo delle giovani promesse del golf italiano. Naturalmente, come ha sottolineato in più occasioni il suo maestro, c’è ancora da lavorare e da migliorare, soprattutto nel gioco corto. Migliozzi, tuttavia, sembra molto determinato nel raggiungere il suo sogno per il quale ha lavorato fin da quando era ragazzino sacrificandosi molto.

Da segnalare anche il quarto posto del veneziano Niccolò Quintarelli, che continua ad alternare ottime prestazioni a qualche giornata non proprio felice. Di lui si può dire che il suo talento non gli ha ancora fatto raggiungere i risultati sperati, ma è ancora in tempo per emergere ad alti livelli.

Oltre il Nordest, c’è da ricordare il prepotente ritorno di Tiger Woods nel circuito americano dove non vinceva dal 2013. Ora i suoi successi hanno toccato quota 80, diventando il secondo giocatore più vincente nella storia del golf, a due titoli da Sam Snead. Del ritorno di Tiger naturalmente beneficierà tutto il mondo del golf, data la sua popolarità, ma soprattutto dovranno preoccuparsi i giocatori europei che affronteranno questa settimana la squadra degli Usa nella Ryder Cup in programma al Golf National nei pressi di Parigi.

Foto dal sito della Federazione Golf


riepilogo*Giornalista

Golf. A Praga Pavan vince, Manassero soffre

di Pietro Ruo*
A 29 anni, dopo una laurea in Texas e due figli, Adrea Pavan, romano, ma dal
cognome di chiara origine veneta, ha vinto la sua prima gara nell’European tour. Il
torneo, non era di quelli con il montepremi tra i più alti, ma la sua vittoria vale
davvero molto, al di là degli oltre 160mila euro che ha incassato. Continua a leggere “Golf. A Praga Pavan vince, Manassero soffre”

Golf. Manassero ancora a secco, ma si sveglia Paratore

di Pietro Ruo*
Chi ha frequentato il liceo classico, quando si è trattato di venire alle prese con il
latino ha dovuto quasi sempre fare i conti con in manuali di Ettore Paratore. La sua
storia della letteratura latina, solo per citare una delle tante opere da lui scritte, è un
esempio di rigore scientifico ma anche di come sia possibile far comprendere a
giovani studenti la grandezza di una civiltà. Continua a leggere “Golf. Manassero ancora a secco, ma si sveglia Paratore”

Golf. Francesco Molinari vince l’Open. La prima volta di un italiano

di Pietro Ruo*
Non era mai accaduto nella storia del golf che un italiano vincesse un major, cioè
una delle quattro gare più importanti e riservate ai migliori giocatori del mondo. Ci è
riuscito il torinese Francesco Molinari, 35 anni, laureato in economia aziendale, in
quella che è considerata la gara più importante in assoluto, e che non a caso i
britannici definiscono l’Open per eccellenza. Continua a leggere “Golf. Francesco Molinari vince l’Open. La prima volta di un italiano”

Golf. Manassero in difficoltà, ma giovani promesse crescono

di Pietro Ruo*

Matteo Manassero, 25 anni compiuti ad aprile, veronese di Negrar, è sicuramente il giocatore più talentuoso del golf triveneto, ma anche di quello italiano. Una carriera sfolgorante all’inizio con la vittoria da dilettante dell’European Amateur Championship che gli consentì di partecipare al British Open a Turnberry. Una apparizione sfolgorante nel 2009 con un tredicesimo posto, alla pari con Francesco Molinari, che gli valse la Silver Medal come migliore dilettante in uno dei più importanti Major golfistici.

Continua a leggere “Golf. Manassero in difficoltà, ma giovani promesse crescono”

Olimpiadi 2026. Zaia: “Bene decisione Coni di valutare i dossier”

“Apprendiamo con piacere la decisione del Coni di nominare una commissione per valutare gli elementi di ciascun dossier presentato per la candidatura a sede delle Olimpiadi invernali del 2026”. Continua a leggere “Olimpiadi 2026. Zaia: “Bene decisione Coni di valutare i dossier””