Piano regionale dei trasporti: presentazione il 2 luglio e poi concertazione in tutte le province venete

“Per il Piano Regionali dei Trasporti siamo al ‘pronti, via’ della fase finale: dal prossimo 2 luglio inizia un percorso laborioso e stimolante per dotare il Veneto di uno strumento, il più partecipato possibile, che detti le strategie e le azioni da attuare sino al 2030 nell’intero settore, dalle infrastrutture all’organizzazione dei servizi, per i viaggiatori e per le merci, puntando a un sistema di mobilità sostenibile dal punto di vista sociale, economico e ambientale”. Continua a leggere “Piano regionale dei trasporti: presentazione il 2 luglio e poi concertazione in tutte le province venete”

Bocca, a Cortina con il cuore: gli eventi internazionali grande dono per il nostro turismo

“Inutile negarlo: siamo fieri di aver scelto Cortina come sede del nostro consiglio direttivo. Nell’universo delle competizioni sportive di portata mondiale, mai come ora la perla delle Dolomiti riveste un ruolo di primo piano: pronta ad ospitare il Campionato del mondo di Sci 2021, candidata assieme a Milano ai Giochi Olimpici e Paralimpici invernali del 2026, è sicuramente il palcoscenico più prestigioso per lo svolgimento di performance agonistiche di livello internazionale, ma anche una fantastica risorsa per il comparto”. Continua a leggere “Bocca, a Cortina con il cuore: gli eventi internazionali grande dono per il nostro turismo”

Ligabue, cento anni di impresa e di cultura nel segno di Venezia

di Maurizio Cerruti*

Non è facile arrivare al traguardo del centenario per le persone, figuriamoci per le aziende. Nell’epoca della globalizzazione la selezione naturale dell’economia, con i suoi alti e bassi e le sue continue trasformazioni, consente solo ad una piccola minoranza di durare così a lungo. Continua a leggere “Ligabue, cento anni di impresa e di cultura nel segno di Venezia”

A4. Terza corsia in anticipo di 6 mesi. Da martedì pianificate le chiusure notturne

(LL) – E’ iniziata la fase finale dei lavori per la terza corsia della A4 che aprirà prima sul nodo di Palmanova e poi, entro la fine dell’anno, al massimo nei primi mesi del 2020. su tutto il tratto Tagliamento-Palmanova.

Per  fine luglio è programmata, infatti, l’apertura nel tratto tra il nodo di Palmanova e Gonars. I lavori per l’allargamento dell’autostrada A4 nel primo sub lotto del quarto lotto si concluderanno, quindi, con un semestre d’anticipo rispetto al cronoprogramma previsto. Per raggiungere l’obiettivo, nell’arco di un mese – sottolinea una nota di Autovie Venete – saranno effettuati gli ultimi, impegnativi lavori che verranno effettuati, come sempre di notte. Una scelta adottata per ridurre – almeno per quanto possibile – le ricadute sul traffico.

Le prossime chiusure in programma sono state pianificate nelle notti di martedì 18, mercoledì 19, giovedì 20, sabato 22 e martedì 25 giugno. Due ulteriori giornate sono in fase di definizione per il mese di luglio.

D’altro canto agosto sarà il mese più “caldo” dell’estate, in tutti i sensi. Per quanto riguarda il traffico, in particolare, i week end agostani saranno caratterizzati sia dal fenomeno dell’esodo, sia da quello del controesodo e da qui, dunque, la scelta della Concessionaria di concentrare fra giugno e luglio gli ultimi interventi impegnativi. Impossibile spostarli in settembre, per lasciare libero tutto il periodo estivo, sia perché lavori di questo genere richiedono il coordinamento di moltissime ditte e di personale specializzato, sia perché i mezzi d’opera utilizzati devono venir prenotati con largo anticipo.

L’abbattimento del vecchio cavalcavia del nodo di Palmanova – Si inizia martedì 18 con l’abbattimento del vecchio cavalcavia del nodo di Palmanova. L’operazione proseguirà mercoledì 19 e giovedì 20. Nel corso delle prime due notti l’impalcato del ponte verrà tagliato in cinque parti. Nella terza notte una gru da 500 tonnellate eseguirà i cinque sollevamenti necessari allo smantellamento della campata centrale del manufatto. Successivamente nella notte di martedì 25 si procederà alla frantumazione della spalla del cavalcavia. Per questo motivo dalle ore 20,00 alle ore 6,00 di martedì 18, mercoledì 19, giovedì 20 e di martedì 25 sul nodo di Palmanova sarà chiusa la rampa che da Venezia va verso Udine. Quindi chi arriva da Venezia dovrà uscire a Palmanova, rientrare e proseguire verso Udine. Chi arriva da Udine non potrà uscire a Palmanova perché sarà chiusa anche la rampa che da Udine va verso Trieste. L’alternativa è: seguire la viabilità esterna oppure uscire a San Giorgio e rientrare per poi proseguire verso Trieste.

I lavori nelle aree di servizio di Gonars Nord e Sud – Le fasi di avanzamento dei lavori prevedono un’altra chiusura dell’autostrada dalle 20,00 alle 08,00 nella notte tra sabato 22 e domenica 23 nel tratto tra lo svincolo di Latisana e il nodo di Palmanova. Chi proviene da Venezia diretto a Udine e Trieste dovrà uscire al casello di Latisana, percorrere la viabilità ordinaria e rientrare a Palmanova (direzione Trieste) o Udine Sud (direzione Udine – Tarvisio). Chi arriva da Trieste e deve andare a Venezia, dovrà uscire a Palmanova e rientrare a Latisana. Se invece è diretto verso Udine, dovrà percorrere la strada statale ed eventualmente rientrare a Udine Sud. Il traffico che proviene da Tarvisio e Udine potrà proseguire sulla A4 solo in direzione Trieste. Chi è diretto verso Venezia, invece, dovrà uscire a Udine Sud e riprendere l’autostrada A4 allo svincolo di Latisana. Gli interventi programmati nell’occasione riguardano lo spostamento della circolazione veicolare su un nuovo sedime autostradale della lunghezza di 700 metri; asfaltature nelle piste di decelerazione all’ingresso delle aree di servizio di Gonars Sud e Gonars Nord; e adeguamento e manutenzione della segnaletica orizzontale.

Al termine di questi interventi, quindi, la terza corsia sarà percorribile per il tratto di 5 chilometri compreso fra il nodo di Palmanova e Gonars, in direzione Venezia. Non ci sarà più la strettoia e, di conseguenza, la circolazione sarà più fluida. I cantieri resteranno ancora attivi, per qualche mese sia sul nodo in direzione Trieste, sia sul terzo lotto dove i lavori saranno conclusi entro la fine dell’anno o al massimo entro i primi mesi del 2020. Ancora un po’ di pazienza e poi i disagi saranno finiti. Per questo Autovie Venete raccomanda agli utenti di guidare con prudenza, di mantenere le distanze di sicurezza; di rispettare i limiti di velocità (80 chilometri orari per veicoli leggeri e 60 per quelli pesanti sul tratto dove ci sono i lavori; 60 per tutti i veicoli nei flessi ovvero le deviazioni predisposte nel cantiere); di non utilizzare tablet e smartphone mentre si guida.


 

Dalle grandi navi al Brennero, Conftrasporto: “Toninelli, ministro desaparecido”

“Non bastavano le infelici uscite sul tunnel del Brennero e il sul traforo della Tav. Ora Toninelli si avventura in improbabili accostamenti tra Venezia e la tragedia di Seveso del ‘76”. Continua a leggere “Dalle grandi navi al Brennero, Conftrasporto: “Toninelli, ministro desaparecido””

E’ in arrivo il lunedì nero delle tasse

C’è una data che nel calendario fiscale dei contribuenti italiani è cerchiata con il bollino nero: lunedì 17 giugno. Per imprese e famiglie, infatti, dopodomani è il primo tax day dell’anno, visto che saranno chiamate a versare all’Erario 32,6 miliardi di euro. Una vera e propria stangata. A dirlo è la CGIA. Continua a leggere “E’ in arrivo il lunedì nero delle tasse”

Terza corsia A4: in corso a Portogruaro la rimozione e lo smaltimento di rifiuti contaminati dall’amianto

(LL) – La presenza lungo il tratto dei lavori per la terza corsia a Portogruaro di un cumulo di sacchi contenenti, da quanto si poteva presumere, rifiuti aveva creato qualche preoccupazione, soprattutto dopo la diffusione di alcune foto sui “social” che avevano generato, come ormai spesso avviene in questi casi, un allarmismo che si è rivelato, a quanto pare, del tutto infondato. Continua a leggere “Terza corsia A4: in corso a Portogruaro la rimozione e lo smaltimento di rifiuti contaminati dall’amianto”

Energia. Prima riunione commissione tecnica Regione-Terna

Si è aperto il tavolo di coordinamento per l’attuazione dell’accordo di programma siglato da Regione del Veneto e Terna il 21 gennaio 2019 per il rilancio economico e sociale dei territori attraverso lo sviluppo delle infrastrutture elettriche nel rispetto della sostenibilità ambientale e attraverso l’imprescindibile dialogo con il territorio. L’accordo riguarda interventi straordinari per la sicurezza del sistema elettrico e sviluppo del territorio. Continua a leggere “Energia. Prima riunione commissione tecnica Regione-Terna”

Risparmiatori truffati, la Corte dei Conti registra il decreto. D’Incà (M5S): “Soddisfatti per i passi in avanti”

“Esprimo tutta la mia soddisfazione e quella del Movimento 5 Stelle per i grandi passi avanti che stiamo facendo verso la restituzione dei soldi ai truffati delle banche venete. In Legge di bilancio abbiamo previsto il fondo da 1575 milioni di euro in tre anni per mantenere le promesse fatte durante la campagna elettorale”.

CGIA- Veneto. Tra giugno e luglio previsti quasi 934mila nuovi ingressi nel mercato del lavoro

Secondo le previsioni di assunzione programmate dagli imprenditori veneti, tra giugno e luglio registreremo quasi 88 mila nuovi ingressi nel mercato del lavoro . Tra questi, il 61,8 per cento troverà lavoro in una piccola impresa con meno di 50 dipendenti. Continua a leggere “CGIA- Veneto. Tra giugno e luglio previsti quasi 934mila nuovi ingressi nel mercato del lavoro”