Inner Wheel Club Padova Sibilla De Cetto: una realtà femminile di servizio nella città di Padova

L’INNER WHEEL CLUB PADOVA SIBILLA DE CETTO, Associazione Internazionale femminile di Servizio, nel corso di una serata conviviale ha consegnato un Service all’ASSOCIAZIONE PADOVA MILLENIUM BASKET onlus, contribuendo con
la propria donazione all’attività dell’Associazione, nata nel 1999 sul territorio padovano, che promuove e fa avvicinare al basket bambini e ragazzi disabili in carrozzina. Continua a leggere “Inner Wheel Club Padova Sibilla De Cetto: una realtà femminile di servizio nella città di Padova”

La Città della Speranza cerca volontari a Rovigo

Anche il volontariato aiuta la ricerca scientifica a crescere. Lo sa bene Fondazione Città della Speranza che ne ha fatto il proprio punto di forza sin dalla nascita, nel 1994, con l’obiettivo di sensibilizzare al sostegno della ricerca pediatrica per aumentare i tassi di guarigione delle patologie oncoematologiche. Entrare a far parte della squadra dei donatori di tempo è sempre possibile. Una delle occasioni imminenti in cui potersi mettere in prima linea è data dalle iniziative pensate per il periodo prenatalizio a Rovigo, con l’allestimento di banchetti dove verranno proposti panettoni, pandori e vari gadget solidali.

Per informazioni e adesioni, contattare il consigliere di zona, Francesco Malin, al 3487333099.

Il nascente gruppo di volontari ha già avuto modo di distinguersi nei giorni scorsi in occasione dell’Ottobre Rodigino, con lo stand creato nei padiglioni del Cen. Ser. Rovigo Fiere, dove, oltre a fornire informazioni, è stata attivata anche una raccolta fondi.


Consegnate dal Lions club di Portogruaro le borse di studio agli allievi delle Master Class dell’Istituto musicale Santa Cecilia

di Lucio Leonardelli*

Debutto ufficiale per il nuovo Presidente del Lions Club di Portogruaro Vincenzo Pellegrino che ha aperto l’attività dell’anno 2018/2019 con il tradizionale concerto inserito nell’ambito del Festival Internazionale di Musica, durante il quale sono state consegnate le borse di studio che ormai da oltre 25 anni il sodalizio lionistico portogruarese destina a studenti delle Master Class dell’Istituto Musicale Santa Cecilia, correlate alla manifestazione. Continua a leggere “Consegnate dal Lions club di Portogruaro le borse di studio agli allievi delle Master Class dell’Istituto musicale Santa Cecilia”

“Sì, possiamo cambiare” una strada per combattere bullismo e cyber bullismo

“Sì possiamo cambiare” è un progetto del Centro Servizio Volontariato di Padova pensato per gli studenti delle scuole medie e superiori. Nato come progetto di riconciliazione, misura alternativa alla sospensione scolastica, parte dalla necessità di dare un’opportunità di cambiamento ai “ragazzi discoli”, come li definiva Don Milani, e si ispira al suo insegnamento: è necessario seguire soprattutto quei ragazzi che non sembrano avere opportunità e, da scarto, trasformali in potenziale per sé e per gli “altri”. Continua a leggere ““Sì, possiamo cambiare” una strada per combattere bullismo e cyber bullismo”

Tiziana Boggian alla guida delle cooperative sociali padovane: non semplici fornitori di servizi

La cooperazione sociale padovana si è riunita a Villa Italia (Padova) per rinnovare le cariche della propria associazione di categoria, Confcooperative Federsolidarietà Padova, che rappresenta circa 130 cooperative, 8.400 soci e 5.000 lavoratori della Provincia. Alla presidenza è stata rieletta Tiziana Boggian, che oltre a questa carica è presidente di Nuova Idea, cooperativa sociale di Abano Terme da 25 anni attiva negli ambiti della disabilità e della salute mentale. Continua a leggere “Tiziana Boggian alla guida delle cooperative sociali padovane: non semplici fornitori di servizi”

Imparare a vivere con gioia e serenità la terza età: gli appuntamenti dei circoli Auser

I dati ISTAT pubblicati alcuni giorni fa mostrano che la speranza di vita in Italia nel 2017 è rimasta invariata rispetto all’anno precedente: 80,6 anni per gli uomini e 84,9 anni per le donne. A questi dati si aggiunge l’ultimo Report Italia pubblicato da Eurispes che punta il dito contro il tema dell’invecchiamento. Se nel 2005 si calcolava di passarne 13,7 in uno stato di salute problematico, nel 2014 gli anni passati con problemi di salute sono saliti a 20,8.

Questi dati rendono evidente come l’allungamento dell’aspettativa di vita aumenti gli anni accompagnati da problemi legati alla salute. Per questo è importante garantire una vicinanza alle persone più anziane, con servizi “di prossimità” e con percorsi che favoriscano da un lato la socializzazione e dall’altro l’informazione sulle principali problematiche legate alla terza età.

In linea con questa necessità i circoli Auser della provincia di Padova propongono un ricco calendario di “incontri con l’esperto” dislocati in tutta la provincia.

Gli incontri sono coordinati dall’Auser provinciale di Padova in collaborazione con il CSV Padova e resi possibili grazie alla disponibilità di circa un centinaio di docenti, 60 dei quali sono medici dell’Ulss 6 Euganea coinvolti grazie ad una convenzione stipulata con il coordinamento provinciale Auser.

Gli appuntamenti sono gratuiti, aperti a tutta la cittadinanza – con particolare attenzione ai cittadini anziani – e spaziano su vari argomenti, dall’attualità alla storia, dalla salute all’arte.

Auser ritiene fondamentale questa attività di apprendimento permanente, che rientra tra le finalità statutarie del coordinamento, uno dei maggiori in Italia per numero di circoli e associazioni affiliate.

Per l’Ulss 6 euganea, l’attività rientra nelle azioni di empowerment volte allo sviluppo delle conoscenze e competenze sia personali che collettive, di tutela della salute, previste tra le priorità anche nel documento “Salute 2020” dell’Organizzazione mondiale della sanità.

Il CSV Padova si è particolarmente interessato a favorire l’accordo tra Auser e Ulss 6 Euganea per l’alto valore dell’iniziativa, capace di coinvolgere migliaia di persone, aiutando la socializzazione e il mantenimento di una vita attiva.

Si riportano gli appuntamenti in programma nelle prossime settimane, mentre il programma completo delle proposte di ciascun circolo è disponibile nel sito www.csvpadova.org.

19-feb Eleaborazione del lutto Vigodarzere Dott. Luca Riccardi
20-feb Il nostro territorio: dal Brenta al Tergola Piombino Giordano Zanin
20-feb I grandi pittori: Van Gogh Campo San Martino Dott.ssa Francesca Rizzo
21-feb Associazione paesaggi di risorgive, presentazione attività Camposampiero A.Cherubin, Zara, R.Corsini
21-feb Lingua italiana,lingua veneta: due patrimoni a confronto Cittadella A.Mocellin
22-feb Galileo e la nascita del metodo sperimentale Selvazzano Prof. Marco Chinaglia
22-feb Proiezione Loving Vincent, film su Van Gogh Campo San Martino  
22-feb Omeopatia e cure alternative: cosa sapere rispetto ai farmaci ufficiali Galliera Veneta Un medico dell’ASL
26-feb Letteratura: Alessandro Manzoni Vigodarzere Prof.ssa Franca Brocca
27-feb Il ruolo educativo dei nonni Piombino Un medico dell’ULSS 6
27-feb L’osteoporosi Campo San Martino Un medico dell’ULSS 6
28-feb Cà D’oro di Venezia Camposampiero Dott.ssa. Angela Lazzarotto
28-feb Uno sguardo su Maria Montessori: La donna, l’educatrice, la scenziata Cittadella L.Catalano
01-mar Visita guidata alla scoletta del Carmine e scuola della carità Selvazzano Ing. Salvatore Guargena
01-mar Sacrilegio! Il tentato furto al Santo del 1588 Selvazzano Dott. Ruggero Soffiato

Città della Speranza, al via gli incontri per i volontari

Favorire lo scambio di conoscenze e offrire strumenti metodologici più mirati per la raccolta fondi a sostegno della ricerca scientifica. È questo l’obiettivo del corso di formazione che Fondazione Città della Speranza organizza per i propri volontari. L’iniziativa è stata annunciata questa mattina in Istituto di Ricerca a Pediatrica a Padova, dove i tanti donatori di tempo attivi principalmente in Veneto – oltre un centinaio quelli che hanno potuto partecipare – hanno ricevuto il grazie della Fondazione per l’impegno profuso nelle attività di raccolta fondi. Impegno che si è fatto sentire particolarmente in occasione del periodo prenatalizio con il confezionamento di pacchetti regalo nei negozi, la preparazione e distribuzione di gadget (panettoni, pandori, valigette, scatole, cassettine), i banchetti di stelle di Natale e molto altro.

“State costruendo qualcosa di vostro e soprattutto state aiutando la ricerca sia perché si facciano passi avanti, sia per far rimanere i ricercatori in Italia”, ha detto il presidente Franco Masello. E a proposito del valore della ricerca, hanno portato la loro testimonianza le dott.sse Lara Mussolin, Federica Lovisa, Anna Garbin ed Emanuela Giarin del laboratorio di Oncoematologia pediatrica.

Due sono gli incontri di formazione per i volontari in programma in contemporanea in IRP a Padova e a Vicenza (sede da definire). Si terranno nei sabato 17 e 24 febbraio dalle ore 10 alle 13. A condurli saranno gli esperti di fund and people raising Luciano Zanin e Laura Lugli. La partecipazione è gratuita. Per iscriversi, contattare la segreteria allo 0445 602972.

Un momento conviviale e all’insegna del gusto ha concluso la mattinata, grazie alla pizza preparata dal campione Maurizio Toffoli e ai prodotti offerti da Mymenu (con la collaborazione di Ristorante Cinese Shanghai, G-Italian Street Food, Pizzeria Mandrillo, Tartare18), Birra Antoniana e Azienda Agricola Tre Comuni.

Città della Speranza, una targa ricorda i grandi donatori e un docufilm racconta il fare innovazione

Sono stati svelati oggi i nomi dei grandi donatori che, attraverso lasciti testamentari o contributi devoluti “in memoria di familiari scomparsi”, hanno permesso negli anni a Fondazione Città della Speranza di dare un forte impulso alla ricerca scientifica, permettendole di raggiungere livelli di eccellenza nella diagnosi e cura delle più gravi patologie pediatriche. La scelta di ringraziare e ricordare pubblicamente e una volta di più tali persone rispecchia la volontà di trasparenza che la Onlus persegue costantemente. Continua a leggere “Città della Speranza, una targa ricorda i grandi donatori e un docufilm racconta il fare innovazione”

La Fidas chiama a raccolta i volontari e sconfigge il calo delle donazioni

È la chiamata associativa l’arma messa in campo da Fidas Vicenza per contenere il calo delle donazioni. “I tempi sono sempre più difficili per i donatori di sangue – spiega il presidente provinciale Mariano Morbin, in occasione dell’assemblea provinciale svoltasi oggi nella Sala dei Fondatori di Confartigianato Vicenza – e ciò a causa di una burocrazia spesso disincentivante e di un appesantimento generalizzato delle restrizioni per poter donare. Continua a leggere “La Fidas chiama a raccolta i volontari e sconfigge il calo delle donazioni”