Lavoro: in Veneto cresce il tempo indeterminato

Nel 2018 i posti di lavoro sono aumentati in Veneto di circa 25.000 unità, confermando una crescita del mercato del lavoro regionale che dura ormai da quattro anni e che ha consentito di compensare ampiamente le perdite registrate durante la crisi. La crescita è sostenuta soprattutto dai rapporti a tempo indeterminato e in apprendistato (in totale +30.700) a fronte di una contrazione del lavoro a termine (-5.400), particolarmente evidente nella seconda metà dell’anno. È quanto emerge dai primi dati dell’Osservatorio di Veneto Lavoro sulla dinamica del lavoro dipendente nell’anno appena trascorso. Continua a leggere “Lavoro: in Veneto cresce il tempo indeterminato”

Fondi Ue, Veneto al top per il 2018. Donazzan: “Partita da 764 milioni”

“Ancora una volta il Veneto è una delle pochissime Regioni che stanno dimostrando efficienza. Sono orgogliosa dei nostri risultati, che dimostrano come sia utile alle imprese e al mondo del lavoro la capacità del Veneto e dei tecnici regionali di gestire con efficacia la partita dei fondi europei. I numeri e le statistiche non mentono: siamo al livello dei Paesi europei più evoluti e sul podio nazionale, dove si evidenziano ancora velocità molto diverse tra le Regioni”. Continua a leggere “Fondi Ue, Veneto al top per il 2018. Donazzan: “Partita da 764 milioni””

Scrive a Babbo Natale per non perdere la maestra. Donazzan: “Con autonomia le cose cambieranno”

“Esprimo la mia vicinanza al piccolo Luca. La lettera che ha inteso destinare a Babbo
Natale è veramente toccante: ci dimostra in maniera tangibile l’intensità del rapporto che va ad instaurarsi tra corpo docente ed alunni e soprattutto la necessità per questi ultimi di fissare dei punti di riferimento durante il percorso scolastico, ancor più nell’ambito dell’istruzione primaria”
Lo dice l’Assessore regionale al Lavoro, Formazione e Istruzione Elena Donazzan, intervenendo sul toccante episodio accaduto a San Pietro di Feletto (TV), dove un bambino ha scritto a Babbo Natale per non perdere la sua maestra in procinto di cambiare Città per motivi personali.
“Siamo costretti invece ad accettare ad ogni inizio anno scolastico – aggiunge
l’Assessore della Regione – il valzer delle cattedre e, successivamente, le tante
richieste di ‘riavvicinamento’ dei maestri e dei professori provenienti da altre regioni. Il neo insediato Ministro all’Istruzione Marco Bussetti ha recentemente accennato alla possibilità di riprendere il cammino verso assunzioni su ‘base regionale’: un tema che condivido, ma sul quale ormai i Veneti attendono si passi dalle parole ai fatti”. “La strada più breve – indica – è il pieno raggiungimento dell’Autonomia così come è stata richiesta dalla Regione del Veneto, che passi tramite il riconoscimento di competenze specifiche nel comparto scuola permettendo di prevedere, oltre a concorsi e organici collegati al territorio, premialità effettive per i nostri tanti bravi docenti”.
“Babbo Natale quasi sicuramente non riuscirà ad assecondare questo desiderio –
conclude l’Assessore – ma al piccolo Luca voglio fare personalmente una promessa:
non verrà mai meno il mio impegno per migliorare la scuola del Veneto, anche
passando per l’ottenimento di tutte quelle competenze in materia che la nostra Regione ha dimostrato di meritare e di saper gestire al meglio”.

Il Veneto-locomotiva: premiate 29 aziende “che corrono”

“Quando chiedi ad un imprenditore veneto la storia della sua azienda, spesso la risposta inizia con “Niente, anni fa….”: i nostri ‘capitani d’industria’ sono self-men, persone che si sono fatte da sole e che magari minimizzano una storia di successo e di grande responsabilità sociale.

Continua a leggere “Il Veneto-locomotiva: premiate 29 aziende “che corrono””

Donazzan all’Agenzia delle Dogane: la locomotiva dell’export chiede servizi di prossimità”

L’assessore regionale al lavoro Elena Donazzan ha incontrato a Bassano del Grappa il direttore interregionale dell’Agenzia delle Dogane, Franco Letrari, per un sopralluogo al fine di verificare la possibilità di attivare servizi di prossimità nel territorio bassanese, nell’ambito di una più ampia operazione di verifica che l’Agenzia sta effettuando in tutto il territorio veneto, per una riorganizzazione volta a rispondere in maniera più efficace alle esigenze degli operatori economici.

Continua a leggere “Donazzan all’Agenzia delle Dogane: la locomotiva dell’export chiede servizi di prossimità””

Addio al “Signor Aprilia”, dalle biciclette all’impero delle moto

di Beppe Donazzan*
“Il più grande patrimonio che abbiamo è l’intelligenza: è il meno caro e il più difficile da far funzionare. I miracoli non esistono. Ho messo a fuoco soltanto alcune idee nate dall’enorme passione che ho avuto per le moto. La casa dove vivevo era anche un’officina. Era tutto. Là si viveva e si lavorava. Dormivo tra cerchioni e fanali di biciclette. Non c’era patrimonio: mio padre Alberto, tutti lo chiamavano Berto, cercava di incassare in fretta e pagare i fornitori il più tardi possibile. Continua a leggere “Addio al “Signor Aprilia”, dalle biciclette all’impero delle moto”

Scuola, più corsi per aiutare i giovani a trovare lavoro

Nuove possibilità per i giovani. La scuola si adegua a quelle che sono le esigenze di mercato e dal prossimo anno propone nuovi percorsi. La Regione Veneto ha approvato infatti su proposta dell’assessore all’istruzione e formazione Elena Donazzan, il nuovo piano offerta formativa d’istruzione e formazione professionale per l’anno scolastico-formativo 2018-19. Continua a leggere “Scuola, più corsi per aiutare i giovani a trovare lavoro”

“Dammi i dimafoni!” La dettatura “impossibile” sotto l’ala di un aereo

 

 

 

di Beppe Donazzan*

(Atar Mauritania – dal nostro inviato) La postazione telefonica era sotto l’ala di un aereo con una grande scritta Olivetti. Tavolini bianchi ripiegabili, sedie blu da campeggio, quelle leggere. Tutto per essere montato e smontato in un attimo, operazioni che si ripetevano due volte al giorno. All’arrivo di tappa e alla partenza, all’alba. Continua a leggere ““Dammi i dimafoni!” La dettatura “impossibile” sotto l’ala di un aereo”

La scuola bandisce le torte della mamma. L’assessore Donazzan: non ha senso educativo

Parte la guerra delle torte. Ma non quella che tanto ci fa ridere al cinema. In questo caso il teatro della singolar tenzone è l’aula di una scuola della Valstagna dove è vietato festeggiare con dolciumi caserecci. Continua a leggere “La scuola bandisce le torte della mamma. L’assessore Donazzan: non ha senso educativo”