Par condicio, pubblicate dall’Agcom le delibere della par condicio per le europee del 26 maggio

(LL) – In attesa che i vari partiti definiscano le rispettive liste (oggi sono iniziative le “parlamentarie” del Movimento 5 Stelle che si articolano su una serie di fasi alquanto complessa a fronte delle oltre 2.600 proposte di candidatura pervenute in ambito nazionale) si comincia ad entrare nel vivo, quanto meno per quanto riguarda gli aspetti legati alla comunicazione e alla pubblicità elettorale, in vista del prossimo 26 maggio quando si andrà a votare per le elezioni europee. Continua a leggere “Par condicio, pubblicate dall’Agcom le delibere della par condicio per le europee del 26 maggio”

Election il 26 maggio in FVG: con le europee 118 comuni andranno al voto

(LL) – Saranno 118 i comuni che anno al voto in Friuli Venezia Giulia nella prossima tornata elettorale che si terrà, com’era già stato ipotizzato nei giorni scorsi, il 26 maggio in concomitanza con la scadenza per il rinnovo del Parlamento Europeo. Continua a leggere “Election il 26 maggio in FVG: con le europee 118 comuni andranno al voto”

FVG. Europee e amministrative: probabile un’unica tornata il 26 maggio

(LL) – In Friuli Venezia Giulia si va verso l’election day. La regione infatti è orientata per abbinare le prossime amministrate con le elezioni europee che si terranno il maggio. Al momento la decisione non è ancora stata formalizzata poiché la giunta lo farà con una propria delibera entro il 27 marzo, ma al riguardo una comunicazione in tal senso è stata data nella seduta odierna dell’esecutivo dall’assessore alle autonomie locali Pierpaolo Roberti. Continua a leggere “FVG. Europee e amministrative: probabile un’unica tornata il 26 maggio”

Congresso PD, in Veneto oltre 7.400 votanti. Bisato: «Dato positivo. C’è voglia di partecipazione»  

Si sono concluse lo scorso fine settimana le convenzioni di circolo del Partito democratico previste dallo statuto in occasione del congresso 2019. La commissione regionale congresso, presieduta da Raffaela Salmaso, insieme con le commissioni provinciali, ha ricevuto i dati provenienti dalle federazioni provinciali e ne ha verificato la regolarità. Continua a leggere “Congresso PD, in Veneto oltre 7.400 votanti. Bisato: «Dato positivo. C’è voglia di partecipazione»  “

Elezioni europee. Aperta la “caccia” a candidati e alleanze

di Giorgio Gasco*

Elezioni europee. Dal 23 al 26 maggio circa 400 milioni di cittadini dell’Unione andranno alle urne per rinnovare l’europarlamento. Il numero dei seggi è ridotto rispetto alla tornata del 2014 per l’uscita della Gran Bretagna: secondo la nuova legge approva nel giugno scorso, l’assemblea passerà da 751 a 705 deputati; 46 seggi dei 73 posti riservati al Regno Unito verranno messi in “riserva” per poi essere distribuiti tra i rappresentanti dei Paesi che in futuro aderiranno all’Ue nella prossima votazione, gli altri 27 seggi saranno divisi tra i Paesi dell’Unione che sono sottorappresentati. In questa ridistribuzione, all’Italia, che andrà alle urne il 26 maggio, toccheranno 3 posti in più e passerà da 73 a 76 eurodeputati.

Continua a leggere “Elezioni europee. Aperta la “caccia” a candidati e alleanze”

Zaia: Mattarella? Ha agito come se l’Italia fosse una Repubblica presidenziale

di Giorgio Gasco*

“Siamo di fatto in una Repubblica semipresidenziale o meglio presidenziale”. Il governatore Luca Zaia attacca tra l’amareggiato e l’arrabbiato. Cinquestelle del Veneto preferisce chiudersi nel silenzio: Jacopo Berti, capogruppo in consiglio regionale, si limita a dire: “E’ una partita nazionale…”. Continua a leggere “Zaia: Mattarella? Ha agito come se l’Italia fosse una Repubblica presidenziale”

Verso le elezioni. In Regione parte la “caccia” al candidato. Udc con la “quarta gamba”

di Giorgio Gasco*

Il presidente Sergio Mattarella ha suonato la campanella di fine legislatura, firmando il decreto che fissa il 4 marzo 2018 come giorno per le elezioni politiche. I partiti hanno di conseguenza messo in moto la loro macchina elettorale per la scelta dei candidati da mettere alla prova del nuovo sistema di voto, il Rosatellum, composto da un sistema misto proporzionale e maggioritario, in cui un terzo di deputati e senatori è eletto in collegi uninominali (un solo candidato per coalizione, il più votato è eletto) e i restanti due terzi sono eletti con un sistema proporzionale di lista.  Continua a leggere “Verso le elezioni. In Regione parte la “caccia” al candidato. Udc con la “quarta gamba””

Verso le elezioni: Berlato (Fdi): Lega e Fi si spartiscono i posti e a noi lasciano le briciole

di Giorgio Gasco*

Centrodestra e centrosinistra alle prese con la formazione delle liste in vista del voto politico del 4 marzo. Come da tradizione, volano gli stracci, le voci si alzano, i toni si fanno perentori alla faccia dello spirito di coalizione. Dalle parti del Pd anche una sola parvenza di alleanze non è neppure all’orizzonte; dall’altra parte, nominalmente l’intenzione di presentarsi uniti c’è sempre stata e c’è tuttora ma è in atto l’operazione “pianta bandierine” per accaparrarsi più posti possibili all’interno dei collegi. E si inizia a parlare di sondaggi, che restano però secretati nella loro interezza ma comunque usati per dimostrare all’altro alleato la propria forza e quindi la bontà della richiesta di maggiori candidature. Continua a leggere “Verso le elezioni: Berlato (Fdi): Lega e Fi si spartiscono i posti e a noi lasciano le briciole”

Verso le elezioni. Ciambetti (Lega): pronto a fare il sindaco di Vicenza. Ma si aspettano le politiche

di Giorgio Gasco*

Sarà lui il candidato del centrodestra a sindaco di Vicenza? Il condizionale è d’obbligo: si vota nella primavera prossima e nel frattempo ci saranno le elezioni politiche che potranno ribaltare qualunque equilibrio predeterminato. Intanto, l’interessato, il leghista Roberto Ciambetti per la terza volta dalla nomina a presidente, fa gli auguri di Natale agli operatori dell’informazione per nome e per conto del Consiglio regionale del Veneto. Il suo nome è stato inaspettatamente buttato sul tavolo dal segretario della Liga Veneta, nessuno ha obiettato anzi, il leader nazionale Matteo Salvini ha confermato.

Continua a leggere “Verso le elezioni. Ciambetti (Lega): pronto a fare il sindaco di Vicenza. Ma si aspettano le politiche”

Verso le elezioni. Tosi (Fare!): quarta gamba di centrodestra per non consegnare l’Italia a Grillo

Continua la nostra carrellata sui partiti e sui politici del Nordest in vista delle prossime elezioni di politiche. Oltre ad ascoltare i diretti protagonisti, sia chi già si trova in parlamento sia chi aspira ad entrarci, inaugureremo una sezione in cui la politica dovrà dimostrare, carte alla mano, cosa concretamente ha fatto in questi anni. Proposte di legge, mozioni, interventi, sostegno al territorio. Vogliamo non solo far conoscere le idee di chi andremo a votare, ma anche i fatti. Il nostro obiettivo è quello di ridurre quella distanza spesso incolmabile che divide la gente dalla politica, rendendo la cosa pubblica e chi ne entra a far parte, o già ne è, più trasparente e a misura di cittadino. (D.B.)

di Giorgio Gasco*

Obiettivo 12%. Non va tanto per il sottile Flavio Tosi, leader nazionale di quel “Fare!” che, ricorda oggi, lui ha messo in piedi “in appena due mesi”, subito dopo le elezioni regionali venete del 2015 quando si candidò a governatore (non poteva correre per la terza volta a sindaco di Verona) per sfidare Luca Zaia fino a marzo di quello stesso anno suo compagno di partito. Continua a leggere “Verso le elezioni. Tosi (Fare!): quarta gamba di centrodestra per non consegnare l’Italia a Grillo”