Il Natale arriva in anticipo e parla sette lingue

Verona “anticipa” il Natale e, grazie a una ricca serie di eventi promossi capillarmente sui social network in 7 lingue, si propone come “ambasciatrice” del Natale italiano nel mondo. A partire dal 17 novembre – grazie alla regia di Confcommercio Verona che ha messo in rete enti locali e prestigiose aziende – la città veneta e la sua provincia, impreziosita dallo splendido lago di Garda, si “accendono” e propongono un denso calendario di appuntamenti, oltre mille, che spaziano dalla cultura al divertimento per le famiglie, dall’enogastronomia al turismo religioso, dallo sport al turismo “esperienziale”.

Continua a leggere “Il Natale arriva in anticipo e parla sette lingue”

Referendum, finalmente si riparla di autonomia

di Giorgio Gasco*

Più autonomia al Veneto, sì; più autonomia al Veneto, no. Il discorso non va articolato su chi è favorevole o contrario al referendum consultivo a cui sono chiamati poco più di 4 milioni di cittadini, o sulle procedure (per altro tutte legittime e previste dalla Costituzione), quanto piuttosto sull’aspetto che ufficialmente nessuno dei partiti presenti e/o strutturati in regione (nel senso, con rappresentanti eletti nelle varie istituzioni venete) ha ufficialmente espresso parere contrario alla consultazione voluta, e ottenuta, dalla Lega sia in Veneto che in Lombardia. E ci si può anche accapigliare sulla metodologia (che ripetiamo, è in linea con tutto l’ordinamento legislativo esistente) seguita dalle due regioni a guida leghista: semplice mozione approvata dal consiglio regionale in Lombardia (un atto amministrativo), senza previsione di un quorum per la validità del voto e utilizzo dei tablet ai seggi (spesa totale 50 milioni); una legge votata dal Consiglio regionale del Veneto (14 milioni la spesa per la consultazione) con tanto di quorum del 50% più uno degli elettori aventi diritto, impugnata dal governo nazionale, ma che ha ottenuto il via libera dalla Corte Costituzionale che ha però cassato altri quattro quesiti referendari perché palesemente illegittimi poiché al limite con l’indipendenza. Continua a leggere “Referendum, finalmente si riparla di autonomia”

Referendum. La Costituzione

Quali sono le competenze che la Regione Veneto vorrebbe vedersi assegnare dallo Stato? Tutto il capitolo dell’autonomia è sancito dalla Costituzione con gli articoli 116, 117, 118 e 119.

Continua a leggere “Referendum. La Costituzione”

Referendum autonomia, la parola al Veneto

di Giorgio Gasco *

Autonomia. Non secessione né indipendenza come chiede la Catalogna. Tre termini distinti e di applicazione istituzionale diversa, ma che comunque hanno un unico denominatore comune (uno soft, gli altri traumatici per la tenuta dell’unità di un Paese): un rapporto diverso dall’attuale tra centro (Stato) e periferia (Regioni).

Continua a leggere “Referendum autonomia, la parola al Veneto”