Verso le elezioni. In Regione parte la “caccia” al candidato. Udc con la “quarta gamba”

di Giorgio Gasco*

Il presidente Sergio Mattarella ha suonato la campanella di fine legislatura, firmando il decreto che fissa il 4 marzo 2018 come giorno per le elezioni politiche. I partiti hanno di conseguenza messo in moto la loro macchina elettorale per la scelta dei candidati da mettere alla prova del nuovo sistema di voto, il Rosatellum, composto da un sistema misto proporzionale e maggioritario, in cui un terzo di deputati e senatori è eletto in collegi uninominali (un solo candidato per coalizione, il più votato è eletto) e i restanti due terzi sono eletti con un sistema proporzionale di lista.  Continua a leggere “Verso le elezioni. In Regione parte la “caccia” al candidato. Udc con la “quarta gamba””

Veneto, in arrivo 78 nuovi treni Delrio: siete la prima regione. Zaia: ora abbonamenti agevolati

di Giorgio Gasco*

Rock, Pop, Green. Stili di musica e un colore. Ma anche una filosofia che vuol dare il senso di ringiovanimento con un tocco di ispirazione ambientalista. Tre termini che si materializzano con una nuova iniziativa delle Ferrovie dello Stato, che vede il Veneto come primo partner in Italia ad usufruire del nuovo corso dell’operatore nazionale dei trasporti. Tra 24 mesi sulle linee ferroviarie, croce e delizia dei pendolari veneti, correranno 78 nuovi treni chiamati proprio Rock e Pop, che andranno a rinnovare il parco convogli della regione abbassandone l’età, da una media di 15 anni di servizio a meno di cinque. Continua a leggere “Veneto, in arrivo 78 nuovi treni Delrio: siete la prima regione. Zaia: ora abbonamenti agevolati”

Colamarco (Uil): il Veneto va ma servono aggregazioni e giovani più capaci

di Giorgio Gasco*

Il Veneto dà segnali di ripresa?

“Sì, ma deboli – commenta Gerardo Colamarco, segretario regionale della Uil – Guardando a livello internazionale, da sempre l’Italia si agganciava, e spero che sarà così anche questa volta, alla ripresa sia in Germania che negli Usa, con un Veneto sempre più avanti rispetto ai dati nazionali proprio grazie alla sua composizione e all’ossatura industriale che ha. Quindi la ripresa c’è, l’importante è che non sia effimera ma sostanziale. Continua a leggere “Colamarco (Uil): il Veneto va ma servono aggregazioni e giovani più capaci”

Autonomia, Zaia al governo: il Veneto vuole competenze anche sulla Sanità

di Giorgio Gasco*

Su un punto non si transige: la trattativa sarà su tutte le 23 materie, quelle previste dalla Costituzione in tema di autonomia. Luca Zaia non intende fare sconti. La conferma viene dalla lettera inviata dal governatore del Veneto al sottosegretario agli Affari regionali, Gianclaudio Bressa. Nello scritto, il leghista esprime “un vivo ringraziamento per la disponibilità ad un positivo confronto” dimostrata dal governo per conto del dem Bressa. Ma il mandato ricevuto dal Consiglio regionale lo scorso novembre, spiega Zaia, parla chiaro e ha come oggetto la richiesta da parte del Veneto delle competenze su tutte le 23 materie costituzionali. Continua a leggere “Autonomia, Zaia al governo: il Veneto vuole competenze anche sulla Sanità”

Verso le elezioni/2 Santini (Pd): obbligatorio un centrosinistra unito

di Giorgio Gasco*

Al secondo tentativo in pochi mesi, Forza Italia, Lega e Pd ce l’hanno fatto a varare la nuova legge elettorale con la quale gli elettori il prossimo anno, probabilmente a cavallo tra inverno e primavera, sceglieranno il nuovo parlamento al quale seguirà il nuovo governo. Ma il “Rosatellum”, come è stata chiamata la riforma in “onore” di Ettore Rosato, triestino, capogruppo del Pd alla Camera, sicuramente non garantisce la governabilità, perché, pur spingendo per la costruzione di coalizioni, non prevede più il premio di maggioranza e a conti fatti dalle urne non uscirà un vincitore con una percentuale di consensi necessari per governare in solitudine. Continua a leggere “Verso le elezioni/2 Santini (Pd): obbligatorio un centrosinistra unito”

IL DOPO REFERENDUM/ Opposizione: via indipendenza e specialità poi pronti a trattare con Zaia

di Giorgio Gasco*

Pronti a collaborare, tutti. Ma ad una condizione dettata ieri: il governatore Luca Zaia deve ritirare qualunque progetto di legge presentato o ancora nei cassetti, che si richiama all’indipendenza del Veneto e, soprattutto, quello statale di iniziativa regionale per la modifica della Costituzione che ha l’obiettivo di introdurre il Veneto tra le Regioni a Statuto Speciale. Continua a leggere “IL DOPO REFERENDUM/ Opposizione: via indipendenza e specialità poi pronti a trattare con Zaia”

IL DOPO REFENDUM / Appello di Zaia al Consiglio: insieme per essere come il Trentino Alto Adige

“Sono qui nella convinzione della centralità del Consiglio regionale in una nuova partita che apriamo oggi, dopo aver chiuso quella del referendum attraverso il quale i veneti ci hanno detto a gran voce che vogliono l’autonomia”. Continua a leggere “IL DOPO REFENDUM / Appello di Zaia al Consiglio: insieme per essere come il Trentino Alto Adige”

Zaia: ora tasse alla regione e Veneto “Speciale”

di Giorgio Gasco*

Alla fine, alle 23,30 di domenica notte, nonostante l’attacco informatico da parte di hacker, il risultato del referendum consultivo per una maggiore autonomia dallo Stato, è arrivato grazie al vecchio, fedele telefono: il Veneto ha accolto la proposta del governatore leghista Luca Zaia con una affluenza del 57,2% (oltre 2 milioni di elettori sui poco più di 4 milioni degli aventi diritto) e con una percentuale bulgara di sì (98,1%). Dunque, lo spauracchio del quorum (50% degli elettori più uno) è stato superato. Esito molto distante di quello ottenuto in Lombardia, dove non era fissato il quorum, dal collega di Zaia, Roberto Maroni: il 38,25% di affluenza, con il 95,29 di sì. Continua a leggere “Zaia: ora tasse alla regione e Veneto “Speciale””

Autonomia. Gentiloni apre a Zaia, Governo pronto a trattare

di Giorgio Gasco*

Due giorni dopo il referendum per l’autonomia del Veneto che ha visto il 98,2% degli elettori dire un sì tondo, e dopo aver rilanciato con i disegni di legge per arrivare a trattenere sul territorio i nove decimi delle tasse pagate dai cittadini e per ottenere il riconoscimento del Veneto a Statuto Speciale, il governatore Luca Zaia riceve una incoraggiante risposta dall’esponente più alto in grado del governo. E direttamente a domicilio. Continua a leggere “Autonomia. Gentiloni apre a Zaia, Governo pronto a trattare”