Mantini nuovo direttore scientifico dell’Irccs San Camillo: 40 anni e studi a Oxford

Quarant’anni, di Pescara, un percorso di studi che dopo la laurea e il dottorato in Italia
lo ha portato ad approfondire le sue esperienze in Belgio e in Inghilterra (a Oxford), oltre cento pubblicazioni sulle principali riviste internazionali e numerosi progetti di ricerca vinti. L’identikit del nuovo direttore scientifico dell’Irccs San Camillo (nominato dal Consiglio di Amministrazione dopo che il direttore generale Francesco Pietrobon ne ha svolto temporaneamente le funzioni) è chiaro e fa sì che la struttura lidense riporti “a
casa” uno di quei cervelli in fuga che da troppo tempo l’Italia si fa scappare. Continua a leggere “Mantini nuovo direttore scientifico dell’Irccs San Camillo: 40 anni e studi a Oxford”

In 3 anni 1500 registrazioni con la Meg. L’Irccs è l’unica struttura ad usare la Magnetoencefalografia per la riabilitazione

Tempo di bilanci per il San Camillo. A metà 2018 sono infatti 450 le persone che
hanno usufruito degli esami svolti dalla Meg (magnetoencefalografia) dalla sua attivazione, nell’aprile 2015. E ognuna delle persone ha effettuato mediamente tre registrazioni, per un totale di oltre 1500. Un dato particolarmente significativo poiché in Italia l’Irccs San Camillo è l’unica struttura ad utilizzare l’apparecchiatura per scopi clinici neuroriabilitativi. Continua a leggere “In 3 anni 1500 registrazioni con la Meg. L’Irccs è l’unica struttura ad usare la Magnetoencefalografia per la riabilitazione”

L’Irccs San Camillo ha un nuovo campo da tennis

L’Irccs San Camillo ha un nuovo campo da tennis. E lo deve grazie all’investimento
fatto da Giovanni Galifi, 43enne ospite della struttura con la passione per lo sport, e la famiglia Russo del Lido di Venezia, che si è offerta di sponsorizzare parte dell’investimento per il ripristino del manto. Un legame, quello tra la struttura e Galifi, che si è costruito nel tempo: «Ogni anno vengo qui da Conegliano Veneto per due mesi per fare riabilitazione, dato che da dieci anni a causa di un incidente sono in carrozzina». E poiché all’interno dell’ospedale a carattere scientifico c’è la
possibilità di praticare sport come vela, tiro con l’arco, ping-pong, bocce, calcio-balilla e, appunto, tennis, la volontà era quella di riqualificarne il campo: «Sono state eliminate le crepe in maniera da far sì che ora si possa praticare il tennis al top. Continua a leggere “L’Irccs San Camillo ha un nuovo campo da tennis”