Triplicate in 40 anni le diagnosi di celiachia, 200mila gli italiani che hanno trovato una cura

Da malattia rara a malattia cronica: quarant’anni fa la celiachia era sconosciuta, potevano passare  molti anni prima di arrivare alla diagnosi e veniva riconosciuto appena un caso su mille. Ora le diagnosi sono triplicate, si identifica un caso ogni 286 e in questi quattro decenni 200.000 italiani hanno potuto dare un nome a dolori quotidiani, diarrea, emicrania, infertilità trovando finalmente una cura per la loro malattia grazie al contributo di AIC.

Continua a leggere “Triplicate in 40 anni le diagnosi di celiachia, 200mila gli italiani che hanno trovato una cura”

Ateneo Veneto: La Salute e le parole. Tre incontri tra medicina e media

Giovedi 4 pomeriggio prende il via all’Ateneo Veneto un nuovo ciclo incentrato su “Comunicazione, informazione e linguaggi della salute”. Tre appuntamenti che si svolgeranno nella sala Tommaseo, sempre alle h. 17,30, nei prossimi tre giovedì del mese: 4, 11 e 18 aprile. L’intero corso, realizzato in collaborazione con l’Ordine Giornalisti Veneto, sarà diretto dalla storica Nelli-Elena Vanzan Marchini.
La partecipazione agli incontri del 4 e dell’11 aprile consente ai giornalisti l’accreditamento di 2 punti formativi ciascuno.
Ingresso libero. 

Continua a leggere “Ateneo Veneto: La Salute e le parole. Tre incontri tra medicina e media”

La salute in fumo. Bionde con licenza di uccidere

di Stefano Chiaramonte*
Bacco, Tabacco e Venere…riducono l’uomo in cenere” (…anche la donna!)  Questo vecchio proverbio non può più essere recitato in tono scherzoso perché sono ben documentati gli effetti deleteri sull’apparato cardiovascolare prodotti dall’alcool e soprattutto dal fumo (il sesso è innocente e comunque il suo effetto generalmente si esaurisce con l’età). Continua a leggere “La salute in fumo. Bionde con licenza di uccidere”

Pronti per il caldo, la Regione vara un piano anti afa

La Giunta regionale del Veneto, nella sua seduta di oggi su proposta dell’Assessore alla Sanità e Sociale, ha approvato il Protocollo Operativo che la Regione intende attivare per il 2019, da giugno a settembre, per fronteggiare il disagio fisico determinato dalle temperature elevate, specialmente nelle persone anziane e nei malati cronici. Continua a leggere “Pronti per il caldo, la Regione vara un piano anti afa”

L’Aids viaggia per via sessuale: 5.8 casi ogni 100mila abitanti. I nuovi farmaci consentono una buona qualità della vita

Classe sociale medio alta, buona cultura, in prevalenza maschio e quasi
sempre ignaro di aver mantenuto un comportamento a rischio. È questo l’identikit del nuovo seriopositivo. “Oggi l’HIV rappresenta nelle nostre zone una percentuale di 5.8 casi ogni 100 000 abitanti, con punte di 15.6 per 100 000 abitanti di età di 20-28 anni. Si tratta 3443 casi di cui 43% è rappresentato da soggetti che hanno contratto l’infezione per via eterosessuale e il 38 % da chi avuto comportamenti omosessuali”, ha sottolineato la dottoressa Anna Maria Cattelan, Direttore UOC Malattie Infettive, AOU Padova, nel corso dell’evento UPDATE HIV NELLA REGIONE DEL VENETO organizzato da Motore Sanità, con il patrocinio dell’ULSS 8 Berica della Regione del Veneto
e della Fondazione The Bridge e con il supporto non condizionato di ViiV Healthcare. Continua a leggere “L’Aids viaggia per via sessuale: 5.8 casi ogni 100mila abitanti. I nuovi farmaci consentono una buona qualità della vita”

Lanzarin: “Carenza medici è nazionale, ma la regione si muove da sè. No secco ad addizionale Irpef”

“No senza margini di ripensamento all’introduzione in Veneto di un’addizionale Irpef per la sanità; sì a ogni azione che favorisca il reperimento di medici, la cui carenza è un problema nazionale, ma che come Regione stiamo comunque affrontando con i mezzi possibili; sì alla sottoscrizione di un nuovo Patto Nazionale per la Salute per il quale siamo pronti a sedere al tavolo con il Governo; sì a ogni intervento possibile per rafforzare le risposte alla non autosufficienza, che è la grande sfida del futuro per il welfare non solo veneto, ma nazionale”.

Continua a leggere “Lanzarin: “Carenza medici è nazionale, ma la regione si muove da sè. No secco ad addizionale Irpef””

“Dottore voglio fare un check up completo”. Cosa è utile e cosa no

di Stefano Chiaramonte*

“Brutta cosa diventare vecchi!” ripeteva mio nonno (aveva 95 anni…beato lui!). Era lucidissimo, mentalmente attivo e pieno di entusiasmo ma, seppur in buona salute, ogni giorno doveva fare i conti con l’inevitabile declino fisico della sua età. Continua a leggere ““Dottore voglio fare un check up completo”. Cosa è utile e cosa no”

Pfas, la Regione si insinua nel fallimento Miteni e chiede 4,8 milioni

La Regione Veneto, con un atto depositato presso la Sezione Fallimentare del Tribunale di Vicenza, ha chiesto di essere ammessa al passivo del fallimento della Miteni Spa per un totale di 4 milioni 828 mila 570 euro per una serie di spese sostenute a seguito dell’inquinamento da Pfas.

Continua a leggere “Pfas, la Regione si insinua nel fallimento Miteni e chiede 4,8 milioni”

Iov, l’oncologia spiegata con le vignette

L’oncologia e la ricerca sul cancro sono ancora per la maggior parte dei cittadini un universo sconosciuto: cosa sono le cellule tumorali? Come fanno a svilupparsi? Come si fa a studiarle per cercare di combatterle e vincerle? Per rendere comprensibile a tutti come si sviluppano le neoplasie e come è possibile affrontarle, l’Istituto Oncologico Veneto-IRCCS ha sviluppato un progetto di divulgazione scientifica nuovo e originale – L’ONCOLOGIA SPIEGATA – LA RICERCA A VIGNETTE – in “sei capitoli”, basato su vignette e illustrazioni, che rappresentano oggi canali di comunicazione efficaci ed immediatamente comprensibili. Continua a leggere “Iov, l’oncologia spiegata con le vignette”

Alluce valgo e piede piatto: la prevenzione c’è, valutando il piede fin da piccoli e limitando l’utilizzo delle scarpe coi tacchi

C’è sicuramente una predisposizione dietro a chi si soffre di alluce valgo, ma va comunque ricordato che la prevenzione fa la sua parte nella salute del piede. “Si tratta di una patologia – ha spiegato il Primario di Ortopedia dell’Ospedale di Chioggia, il Dottor Gian Paolo Ferrari – che colpisce soprattutto le donne, in un rapporto di 5 a 1 rispetto agli uomini. Una patologiacaratterizzata da disturbi dolorosi oltre che estetici, e che se diagnosticata anzitempo, può trovare nel trattamento chirurgico buoni risultati”. Continua a leggere “Alluce valgo e piede piatto: la prevenzione c’è, valutando il piede fin da piccoli e limitando l’utilizzo delle scarpe coi tacchi”