Piano regionale dei trasporti: presentazione il 2 luglio e poi concertazione in tutte le province venete

“Per il Piano Regionali dei Trasporti siamo al ‘pronti, via’ della fase finale: dal prossimo 2 luglio inizia un percorso laborioso e stimolante per dotare il Veneto di uno strumento, il più partecipato possibile, che detti le strategie e le azioni da attuare sino al 2030 nell’intero settore, dalle infrastrutture all’organizzazione dei servizi, per i viaggiatori e per le merci, puntando a un sistema di mobilità sostenibile dal punto di vista sociale, economico e ambientale”. Continua a leggere “Piano regionale dei trasporti: presentazione il 2 luglio e poi concertazione in tutte le province venete”

“E un successo personale di Matteo Salvini ma è un voto che consacra anche la Lega di governo”. Intervista al Governatore del Veneto Luca Zaia

di Lucio Leonardelli*

La Lega con il 49,9 % è volata al punto di diventare la regione più “leghista” d’Italia, toccando il suo massimo storico con un risultato incredibile se si pensa che alle europee del 2014 ottenne il 15,2% che divenne il 40,9% nelle regionali dell’anno successivo per ritornare al 32,2% alle politiche dello scorso anno. Continua a leggere ““E un successo personale di Matteo Salvini ma è un voto che consacra anche la Lega di governo”. Intervista al Governatore del Veneto Luca Zaia”

Sviluppo rurale: il Veneto ai primi posti in Europa per attuazione del programma

Il Comitato di Sorveglianza sul Programma di sviluppo rurale 2014-2020 promuove il Veneto a pieni voti. La Regione si conferma ai primi posti in Europa per velocità di spesa erogata: dei 1169 milioni del ciclo settennale del programma, il Veneto ha già erogato il 48% delle risorse, a fronte di una media europea del 41 %. Continua a leggere “Sviluppo rurale: il Veneto ai primi posti in Europa per attuazione del programma”

App sanità km zero ricette sul podio del premio eHealth4all. Zaia: “L’eccellenza si vede anche dall’innovazione”

Nuovo riconoscimento per la sanità veneta. E a salire sul podio questa volta non sono le eccellenze in corsia, ma i servizi digitali. La app “Sanità km zero Ricette” di Regione del Veneto si è aggiudicata il secondo posto al premio eHealth4all, assegnato nei giorni scorsi dal Club Tecnologie dell’Informazione di Milano. La app è stata premiata per la peculiarità nell’approccio nella progettazione e realizzazione di servizi sanitari digitali che rispondono efficacemente alle reali esigenze degli utenti.

Continua a leggere “App sanità km zero ricette sul podio del premio eHealth4all. Zaia: “L’eccellenza si vede anche dall’innovazione””

A Venezia 3.edizione del forum “Compraverde Veneto”. Forcolin: “Esempio di economia circolare”

“Con la nuova strategia GPP, Green Public Procurement, la Regione ha intrapreso un percorso importante, grazie al quale i criteri ambientali saranno presi in considerazione in tutte le fasi del processo di acquisto di prodotti e servizi. Questo significa indirizzarsi verso quei prodotti che a parità di scopo o utilizzo rispetto ad altri hanno un impatto ambientale ridotto. Questo non solo è un contributo fondamentale ma è anche un esempio a favore della crescita di un mercato verde”. Continua a leggere “A Venezia 3.edizione del forum “Compraverde Veneto”. Forcolin: “Esempio di economia circolare””

Vino. Al Veneto 4,5 milioni di fondi per ammodernare le aziende vitivinicole

Con il decreto ministeriale del 30 maggio sono stati assegnati al Veneto ulteriori 4,5 milioni di euro del Programma nazionale di sostegno vitivinicolo, ad integrazione dei quasi 10 milioni di risorse comunitarie messe a bando a gennaio per la ristrutturazione dei vigneti e l’ammodernamento delle attrezzatura e degli impianti di trasformazione. Continua a leggere “Vino. Al Veneto 4,5 milioni di fondi per ammodernare le aziende vitivinicole”

Berlato (Fdl-Mcr): “Approvata la mozione di FdI per promuovere il test anti-droga per gli eletti e nominati nelle istituzioni”

“La mozione per promuovere il test anti droga per chi viene eletto e nominato nelle Istituzioni, presentata dal Gruppo consiliare di Fratelli d’Italia, è stata approvata dal Consiglio regionale del Veneto – annuncia il Consigliere regionale di Fratelli d’Italia, Sergio Berlato – Il nostro Partito da sempre considera il consumo di stupefacenti uno dei mali peggiori della società. La droga, di qualsiasi tipo, oltre a minare la salute di chi ne fa uso, è una delle maggiori fonti di traffici illeciti e finanziamento della criminalità internazionale. L’ultima relazione annuale al Parlamento relativa al consumo di sostanze stupefacenti in Italia riporta che, sulla base di quanto rilevato nel 2017, circa 4 milioni di italiani hanno utilizzato almeno una sostanza stupefacente illegale e di questi, mezzo milione ne fanno uso frequente – ricorda Berlato – Ribadiamo la necessità di potenziare sempre più le attività di prevenzione, cura e riabilitazione senza tralasciare l’attività di contrasto al traffico e allo spaccio. In quest’ottica e sulla base delle proprie competenze, la Regione del Veneto ha
sempre lavorato considerando la tossicodipendenza una vera e propria
patologia, uno stato di malattia con gravi risvolti psicologici e sociali.
Fondamentale è quindi perseguire con sempre maggior tenacia l’attività di
prevenzione con informazione, ricerca, monitoraggio e valutazione per
contribuire ad una migliore comprensione di tutti gli aspetti del fenomeno droga.
Questo è un impegno che il mondo istituzionale si assume soprattutto per la
tutela del futuro dei giovani e delle famiglie – puntualizza Berlato – Il mondo
della Politica ed i rappresentanti all’interno delle Istituzioni devono dare un forte
segnale d’esempio. Gli eletti nelle Istituzioni dovrebbero essere un punto di
riferimento in termini di correttezza nei comportamenti sia in ambito pubblico
che nel privato, anche tenendo conto della loro funzione di responsabilità e del
loro ruolo. Non solo enunciazioni di principio: la lotta alla droga da parte delle
donne e degli uomini delle Istituzioni deve passare anche attraverso la
dimostrazione ai cittadini che la propria posizione è frutto di convincimenti
personali, che si rispecchiano nel proprio stile di vita. Con questa mozione –
conclude il Consigliere regionale Berlato – la Giunta regionale si impegna ad
attivarsi per la firma di un protocollo con le ASL affinché gli Amministratori
pubblici, a partire dai Consiglieri e dagli Assessori regionali, possano effettuare,
ovviamente volontariamente, un test antidroga rendendone pubblici i risultati.

Sul tema intervengono anche i consiglieri Bassi e Casali. “Sì al test anti-droga agli eletti nelle istituzioni? Noi siamo passati dalle parole ai fatti”. Con un comunicato i Consiglieri regionali veronesi Andrea Bassi e Stefano Casali di Centro Destra Veneto – Autonomia e Libertà hanno reso noto quanto segue. “Io e il collega Casali poche settimane fa ci siamo recati presso la struttura ospedaliera pubblica, per sottoporci al test anti droga – spiegano – crediamo infatti che con un semplice gesto ogni amministratore pubblico possa sensibilizzare i giovani e tutti i concittadini al contrasto delle tossico-dipendenze. I danni e gli effetti causati da queste sostanze sono devastanti e quasi sempre irreversibili. I rappresentati dei cittadini poi, operando per il bene comune, devono dare riscontro della propria lucidità nello svolgimento del proprio mandato, garantendo quindi massima serietà e coscienza”. “Con il nostro movimento politico scaligero, Verona Domani, abbiamo supportato un’iniziativa analoga – concludono Bassi e Casali – presentando in vari Comuni simili mozioni a quella discussa e approvata oggi in aula, presentata dal collega Berlato a cui vanno i nostri ringraziamenti per tale nobile progetto che sosteniamo con convinzione”.

Psicologi, categoria in cerca di innovazione

di Gigi Fincato*

Sembra paradossale, ma il momento non è facile nemmeno per la categoria degli psicologi; basti pensare che, rispetto a qualche anno fa, il numero di questi professionisti che lavorano a contatto con il pubblico si è notevolmente abbassato nei luoghi istituzionali dove la presenza sarebbe richiesta, se non necessaria. In Veneto infatti gli psicologi che lavorano in strutture sanitarie è sceso da 450 a 300, su circo 9000 iscritti all’Albo veneto.

Continua a leggere “Psicologi, categoria in cerca di innovazione”

Veneto, codice identificativo per gli alloggi in locazione turistica. Caner: “Consumatori tutelati”

LA

“L’introduzione del codice identificativo contribuirà in modo significativo a  contrastare più efficacemente il fenomeno dell’abusivismo, a colpire la concorrenza sleale, ma soprattutto, favorendo le necessarie attività di controllo, a garantire maggior trasparenza nel settore della ricettività turistica, a tutela innanzi tutto del consumatore. Obiettivo, quest’ultimo, irrinunciabile per la principale regione turistica d’Italia”. Continua a leggere “Veneto, codice identificativo per gli alloggi in locazione turistica. Caner: “Consumatori tutelati””

La sanità veneta al top. Performance eccellenti per ricoveri, vaccinazioni e tempi di attesa. Zaia: “Una vera promozione”

La sanità veneta fa centro. Il sistema supera la prova degli obiettivi posti dall’Istituto Sant’Anna di Pisa che anche quest’anno ha valutato le performance ottenute dal sistema sulla base di indicatori ben precisi. Il Sistema Sanitario veneto ha ottenuto la piena promozione presentando aspetti di eccellenza nelle aree considerate più sensibili. Continua a leggere “La sanità veneta al top. Performance eccellenti per ricoveri, vaccinazioni e tempi di attesa. Zaia: “Una vera promozione””