Zaia: “Autonomia è nella Costituzione e non toglie nulla al Sud”

“Siamo stupefatti che una parlamentare della Repubblica Italiana muova critiche alla Costituzione, che è la legge delle leggi, affermando che l’autonomia non va bene. Per la proprietà transitiva deduciamo quindi che la Costituzione non va bene. Noi invece non stiamo facendo altro che chiedere l’applicazione dell’art. 116, comma 3, della Costituzione che dice che possiamo avere 23 materie e noi le vogliamo.

Continua a leggere “Zaia: “Autonomia è nella Costituzione e non toglie nulla al Sud””

La Regione approva il Piano anticorruzione. Forcolin: “Misure a tutela del cittadino”

Due importanti documenti di programmazione, validi per il triennio 2019-2021, sono stati approvati oggi dalla giunta regionale: il Piano anticorruzione e trasparenza, che definisce le iniziative indirizzate alla legalità e alla trasparenza verso il cittadino, ed il Piano della performance, che affida a tutti i manager regionali gli obiettivi organizzativi ed individuali su cui vengono valutati anno per anno. Continua a leggere “La Regione approva il Piano anticorruzione. Forcolin: “Misure a tutela del cittadino””

Veneto, Lanzarin nuovo assessore alla Sanità. Manterrà anche le altre deleghe

Manuela Lanzarin è il nuovo assessore alla Sanità del Veneto. Sostituisce Luca Coletto che ha assunto il ruolo di sottosegretario alla Sanità.  Il Presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, con proprio decreto, ha assegnato
formalmente all’Assessore Manuela Lanzarin la delega alla Sanità, lasciata da
Luca Coletto il 17 dicembre 2018 a seguito della sua nomina a Sottosegretario di Stato
alla Salute. Continua a leggere “Veneto, Lanzarin nuovo assessore alla Sanità. Manterrà anche le altre deleghe”

Maltempo, Veneto in ginocchio: avviate opere per 50 milioni

Il Presidente della Regione Luca Zaia, nella sua veste di Commissario delegato per gli eccezionali eventi meteorologici che hanno interessato il territorio del Veneto tra ottobre e novembre 2018, comunica che per le opere urgenti già concluse, attivate o in procinto di partire nei comuni colpiti dal maltempo (attività per il temporaneo ripristino della funzionalità dei servizi pubblici, infrastrutture di rete strategiche come Enel e strade, gestione rifiuti, macerie, materiale vegetale, misure volte a garantire la continuità amministrativa nei comuni e territori) sono stati spesi circa 50 milioni di euro su opere preventivate per 105 milioni. Continua a leggere “Maltempo, Veneto in ginocchio: avviate opere per 50 milioni”

Fondo unico per lo spettacolo. Assessore Corazzari: “Regionalizzare le risorse è buon senso”

“Mi spiace che l’Agis, l’associazione nazionale dei gestori degli enti di spettacolo, abbia assunto una posizione conservativa e centralista bocciando la proposta di regionalizzare le risorse del Fondo Unico per lo Spettacolo.  Forse qualcuno vuole conservare qualche rendita di posizione, ma contrastare il decentramento delle risorse destinate alla cultura significa ignorare le esigenze dei territori, negare il principio di sussidiarietà, ma soprattutto andare contro il buon senso e la buona amministrazione”. Continua a leggere “Fondo unico per lo spettacolo. Assessore Corazzari: “Regionalizzare le risorse è buon senso””

Regione del Veneto e Terna, siglato accordo di programma

Il Governatore della Regione del Veneto, Luca Zaia, e l’Amministratore delegato di Terna, Luigi Ferraris, hanno firmato oggi un accordo di programma per interventi straordinari per la sicurezza del sistema elettrico e lo sviluppo del territorio regionale. Continua a leggere “Regione del Veneto e Terna, siglato accordo di programma”

Agroalimentare veneto, andamento 2018: imprese in calo

Sono poco più di 63.400 le imprese agricole attive in Veneto iscritte nel Registro delle Imprese delle Camere di Commercio al terzo trimestre del 2018. Un numero ancora in leggero calo (-0,7% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno) e in linea con l’andamento registrato dal settore anche a livello nazionale. Continua a leggere “Agroalimentare veneto, andamento 2018: imprese in calo”

Lavoro: in Veneto cresce il tempo indeterminato

Nel 2018 i posti di lavoro sono aumentati in Veneto di circa 25.000 unità, confermando una crescita del mercato del lavoro regionale che dura ormai da quattro anni e che ha consentito di compensare ampiamente le perdite registrate durante la crisi. La crescita è sostenuta soprattutto dai rapporti a tempo indeterminato e in apprendistato (in totale +30.700) a fronte di una contrazione del lavoro a termine (-5.400), particolarmente evidente nella seconda metà dell’anno. È quanto emerge dai primi dati dell’Osservatorio di Veneto Lavoro sulla dinamica del lavoro dipendente nell’anno appena trascorso. Continua a leggere “Lavoro: in Veneto cresce il tempo indeterminato”

Lutto per Confturismo veneto, è morto il direttore Nicola Sartorello

Nicola Sartorello, storico direttore di Federalberghi Veneto, è morto improvvisamente questa mattina nella sua casa di Mestre. Da oltre 30 anni ai vertici della Federazione regionale delle imprese alberghiere, ricopriva anche il ruolo di coordinatore di Confturismo Veneto, ed è stato consigliere di amministrazione del Ciset-Ca’Foscari e membro del consiglio d’indirizzo dell’Its Turismo Academy. Incarichi che aveva assunto grazie a una profonda conoscenza delle materie economico-legislative che regolano il settore turistico, conquistando la stima e la fiducia dei presidenti succedutisi alla guida della Confederazione, così come delle persone e delle istituzioni che hanno lavorato con lui. Continua a leggere “Lutto per Confturismo veneto, è morto il direttore Nicola Sartorello”

Influenza, 39mila veneti a letto con la febbre

 

Nella settimana che ha preceduto le festività natalizie, l’influenza stagionale in Veneto ha messo a letto circa 9 mila persone, portando a circa 39 mila il totale dall’inizio della sorveglianza epidemiologica (il 15 ottobre). Il tasso d’incidenza regionale ha raggiunto l’1,85 per mille abitanti, meno della metà del tasso nazionale già salito a 3,42 per mille. L’influenza, in Veneto, è quindi in ritardo rispetto al resto d’Italia, il che spinge gli esperti a ipotizzare che il picco possa spostarsi in avanti, nel mese di febbraio. Continua a leggere “Influenza, 39mila veneti a letto con la febbre”