Capolavori dalla Russia: Mestre e Venezia unite nel segno dell’Ermitage

di Maurizio Cerruti*
Due mostre “che più diverse non si può”, una a Mestre e una a Venezia, sotto il segno della collaborazione fra i Musei Civici di Venezia e il Museo Ermitage di San Pietroburgo. Due mostre importanti per  contenuto che in comune hanno soprattutto le date di apertura il 18-19 dicembre 1018 e di chiusura il 24 marzo 2019. La mostra veneziana dal curioso titolo “Futuruins” (sottotitolo: l’estetica delle rovine) è  allestita nel luogo più magico del circuito museale del Comune: Palazzo Fortuny (già Ca’ Pesaro degli Orfei) a San Beneto, in un campiello un po’ “sconto” e appartato, quieta oasi a pochi passi  dagli affollati percorsi pedonali fra Rialto e l’Accademia.

Continua a leggere “Capolavori dalla Russia: Mestre e Venezia unite nel segno dell’Ermitage”

Intervista esclusiva ad Alberta Jona. Smobilitando la mostra permanente si cancella la storia

di Nelli-Elena Vanzan Marchini*

 

Alberta Jona, classe 1935, occhi azzurri intensi  e vivaci, corporatura asciutta e scattante, pronipote di Giuseppe Jona, il medico presidente della comunità israelitica che si tolse la vita nel 1943 per non collaborare con i nazisti e per dare un segnale agli ebrei affinchè si mettessero in salvo. Con la sua famiglia dopo la guerra si trasferì in Brasile, ma non ha mai perduto il legame con Venezia dove anche recentemente è tornata.  Continua a leggere “Intervista esclusiva ad Alberta Jona. Smobilitando la mostra permanente si cancella la storia”

Vivere in città al tempo dei social: come rilanciare la residenzialità a Venezia

di Corrado Poli*

A Venezia, precisamente alla Giudecca, alcuni architetti, geografi, sociologhi e imprese che operano nella tutela ambientale, hanno proposto un progetto di rilancio della residenzialità a Venezia basato su una nuova visione della società.

Continua a leggere “Vivere in città al tempo dei social: come rilanciare la residenzialità a Venezia”

Aperto il primo dei due nuovi viadotti sul fiume Tagliamento lungo la Trieste – Venezia

(LL) – Operazione compiuta. Il primo viadotto sul fiume Tagliamento è stato aperto regolarmente al traffico. Tutto quindi come previsto. Alle 12 di oggi, domenica 9, i primi veicoli provenienti da Trieste e diretti a Venezia sono transitati sul manufatto che rappresenta l’opera principale del terzo lotto della terza corsia, opera che ha potuto sempre contare sull’attività del Commissario straordinario per l’emergenza, attualmente rappresentato dal presidente della Regione Fvg Massimiliano Fedriga. Continua a leggere “Aperto il primo dei due nuovi viadotti sul fiume Tagliamento lungo la Trieste – Venezia”

Ateneo Veneto, Storie di Santi, lazzaretti e furfanti

Per la festa della Salute l’Ateneo Veneto organizza il 21 novembre alle 17  “Storie di santi, lazzaretti e furfanti”.  Racconti con immagini di Nelli-Elena Vanzan Marchini e letture di Franco Vianello. Luisella Pavan Woolfe direttrice dell’Ufficio di Venezia del Consiglio d’Europa presenterà il viaggio virtuale per i lazzaretti mediterranei. Continua a leggere “Ateneo Veneto, Storie di Santi, lazzaretti e furfanti”

Creativity: psicologia e tecnologia realtà virtuale, realtà aumentata e intelligenza artificiale

Venezia, Conservatorio Benedetto Marcello, Sestiere San Marco, 2810 – Sabato 20 ottobre, ore 15

L’elettrodomestico che risponde agli ordini vocali è sempre più una realtà,
come il braccio robotico “collaborativo” con un lavoratore portatore di una qualche
disabilità, piuttosto che con l’anziano nei propri movimenti in casa. Continua a leggere “Creativity: psicologia e tecnologia realtà virtuale, realtà aumentata e intelligenza artificiale”

L’Ateneo Veneto,  l’Ospizio Marino e l’Ospedale al Mare

Domenica 21 ottobre alle ore 11  nell’Aula Magna dell’Ateneo Veneto  si riprenderà l’antica tradizione delle adunanze accademiche con soci relatori che espongono  alcuni temi  importanti per la storia e il futuro della città. Si comincia con Nelli-Elena Vanzan Marchini che ripercorrerà con immagini e filmati  i momenti  della nascita   del Comitato promotore dell’Ospizio Marino al Lido.

Continua a leggere “L’Ateneo Veneto,  l’Ospizio Marino e l’Ospedale al Mare”

Un test per svelare la relazione tra malattie neurologiche e abilità finanziarie. Al San Camillo la ricerca che in futuro potrà impattare sulla ludopatia

Abbattere le barriere tra mondo della scienza e realtà è uno dei passi per rendere la ricerca scientifica più vicina alle persone. Anche per questo motivo all’Irccs San Camillo si è deciso di studiare la relazione tra malattie neurologiche e la gestione del denaro. Quante volte sarà capitato di vedere un anziano aprire il portafoglio perché non in grado di affrontare un pagamento? Ecco, lo studio nato all’interno del progetto di ricerca della ricercatrice in neuroscienze Francesca Burgio, ha come oggetto proprio la valutazione
della capacità di gestire le proprie finanze. In Italia non esisteva ad oggi uno strumento adeguato che valutasse la competenza, complessa, di gestire il proprio denaro. Continua a leggere “Un test per svelare la relazione tra malattie neurologiche e abilità finanziarie. Al San Camillo la ricerca che in futuro potrà impattare sulla ludopatia”

Lutto nel mondo del giornalismo, si è spento Vettor Maria Corsetti, collaboratore storico del Gazzettino

Lutto nel mondo del giornalismo veneto. Si è spento a causa di una malattia che aveva combattuto con coraggio Vettor Maria Corsetti, giornalista serio, puntuale, preparato. Collaboratore storico del Gazzettino di Venezia era iscritto all’Ordine dei Giornalisti nell’elenco Pubblicisti dal 1981 e aveva diretto molte testate locali tra le quali la Gazzetta di Venezia, Acque & Terre, Marco Polo Magazine.

Numerosi i messaggi di cordoglio. “Mi unisco al dolore dei familiari e al cordoglio della sua testata, dei colleghi e degli amici per la perdita di Vettor Maria Corsetti: il Gazzettino e la sua comunità di lettori, ma direi il mondo dell’informazione regionale veneta, perdono un cronista attento e scrupoloso, preciso e sempre corretto”. Il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, esprime così il rammarico dell’amministrazione regionale per la scomparsa del collaboratore del Gazzettino di Venezia.

“Esprimo la mia vicinanza più affettuosa ai familiari e alla redazione del Gazzettino – ricorda il senatore Antonio De Poli, capo questore del Senato – Il mondo dell’informazione perde un giornalista serio e rigoroso, un uomo gentile che ha amato il giornalismo e ha saputo con spirito critico contribuire al dibattito politico e civile nella nostra regione”.

Al dolore si unisce il presidente del  Consiglio Regionale Roberto Ciambetti. «Giornalista di indubbie doti che nel corso della sua vita seppe coniugare l’impegno politico e civico con la passione per la storia e per il proprio mestiere”.


 

 

Venezia, mostra Ligabue; gli antichi idoli ci guardano

di Maurizio Cerruti
VENEZIA. Un centinaio di figurine misteriose, simboliche, stilizzate, modellate o incise in materiali diversi per tipo e provenienza come marmo, terracotta, osso, avorio, legno, ossidiana, lapislazzulo, clorite, ardesia, basalto. Immagini di dee e dei, di re, di principesse, di mostri, di sacerdoti, di suonatori d’arpa, prodotte per riti propiziatori magico-religiosi legati all’aldilà e alla fertilità, dei quali ormai si è perso il significato.

Continua a leggere “Venezia, mostra Ligabue; gli antichi idoli ci guardano”